domenica,Luglio 25 2021

Dalla Regione 1,3 milioni per eventi culturali che promuovano territorio e tradizioni

Pubblicato in preinformazione l'avviso per sostenere la realizzazione di appuntamenti per il 2021. Ecco chi può partecipare e come

Dalla Regione 1,3 milioni per eventi culturali che promuovano territorio e tradizioni

La Regione Calabria ha pubblicato un avviso pubblico, con una dotazione di 1,3 milioni di euro del Pac 2014/20, al fine di finanziare interventi diretti alla valorizzazione e promozione delle risorse del territorio che pongono in risalto il legame tra cultura, storia, arte, costume, tradizione, natura e sostenibilità ambientale. In particolare, la misura intende sostenere la promozione, la qualificazione, la realizzazione di eventi culturali in grado di mobilitare significativi flussi turistici. [Continua in basso]

Il commento di Spirlì

«Questo è il segno della nostra attenzione per gli eventi, la cultura e l’arte come proposta per l’ampio pubblico di fruitori e visitatori ma soprattutto per i calabresi che hanno dovuto patire i silenzi delle strade e delle piazze durante tutta la pandemia. A loro la Regione Calabria non farà mancare la giusta ricompensa e la disponibilità ad aiutare le produzioni». È il commento del presidente facente funzioni della Regione, Nino Spirlì.

Chi può partecipare al bando

Possono partecipare al bando gli enti pubblici, fondazioni e associazioni, imprese e loro consorzi, società cooperative. I progetti finanziabili devono essere volti alla realizzazione di eventi culturali che potranno riguardare uno dei seguenti ambiti: letterario; teatrale amatoriale a carattere identitario; esibizioni d’orchestra, opera lirico-sinfonica, jazz, canto classico e danza; esibizioni bandistiche; mostre; multidisciplinare.
Gli eventi possono essere realizzati anche in luoghi tra loro diversi e in più date. È prevista la concessione di un aiuto sotto forma di contributo in conto capitale e l’importo massimo concedibile a ciascun progetto varia in base all’ambito di intervento.
L’avviso, insieme alla documentazione correlata, è consultabile in preinformazione nella pagina dedicata, raggiungibile a questo link: Clicca qui.

Articoli correlati

top