giovedì,Luglio 29 2021

I quadri tolti da palazzo De Riso a Vibo restano alla pinacoteca di Soriano

La Provincia rinnova il contratto di comodato d’uso gratuito con il Comune per la conservazione e la fruibilità al pubblico di tre opere d’arte acquistate nel 1998 ma poi trasferite in attesa della ristrutturazione dell’antico palazzo di corso Umberto I

I quadri tolti da palazzo De Riso a Vibo restano alla pinacoteca di Soriano
Esposto a sinistra il quadro “Cena in casa di Simone Fariseo” di Emanuele Paparo
Palazzo De Riso a Vibo Valentia

Resteranno in comodato d’uso gratuito al Comune di Soriano Calabro alcune opere d’arte di proprietà della Provincia di Vibo Valentia originariamente conservate all’interno di palazzo De Riso-Gagliardi su corso Umberto I. E’ quanto prevede una delibera della Provincia con la quale è stata rinnovata la concessione. Si tratta di opere d’arte della famiglia De Riso acquistate nel 1998 dalla Provincia di Vibo ma che sono poi state trasferite nella sede dell’amministrazione provinciale, ritenendo all’epoca tale collocazione la più idonea per via del fatto che palazzo De Riso-Gagliardi – in attesa di intervento di ristrutturazione – è stato chiuso al pubblico presentando infiltrazioni di acqua che avrebbero potuto pregiudicare la conservazione delle opere d’arte. Così, il 13 luglio 2016 è stato stipulato un contratto di comodato d’uso gratuito fra l’amministrazione provinciale e il Comune di Soriano di durata quinquennale con scadenza il 12 luglio 2021.[Continua in basso]

Il compianto su Cristo di Emanuele Paparo

Pervenuta la disponibilità del Comune di Soriano al rinnovo del contratto di comodato d’uso, ecco quindi la delibera della Provincia di Vibo che ha deciso di lasciare le opere d’arte nella pinacoteca comunale di Soriano al fine di consentirne la libera fruibilità al pubblico. Si tratta di tre quadri olio su tela: uno denominato “San Simone” di Francesco Zoda; un altro denominato “Cena in casa di Simone Fariseo” di Emanuele Paparo; infine un terzo denominato “Deposizione” o anche “Compianto su Cristo” di Emanuele Paparo. Si tratta di quadri valutati nel 1998 complessivamente per la somma di quasi 15 milioni di lire, il cui valore oggi è certamente maggiore.
La pinacoteca di Soriano Calabro è una delle più importanti in Calabria e al suo interno sono esposte circa quaranta opere di importanti artisti come Luca Giordano, Saverio Mergola ed Enotrio.

top