“Oscar” della moda sostenibile, a Monterosso si festeggia l’Handprint Award

Serata dedicata alle antiche tecniche tintorie basate sull’uso della grafite e riscoperte da un brand di moda internazionale

Serata dedicata alle antiche tecniche tintorie basate sull’uso della grafite e riscoperte da un brand di moda internazionale

Informazione pubblicitaria
La delegazione di Monterosso premiata a Milano
Informazione pubblicitaria

L’amministrazione comunale di Monterosso Calabro organizza, giovedì 6 dicembre alle 18.30 nella nuova sala consiliare, i festeggiamenti per la vittoria dell’Handprint Award, premio Oscar per la moda sostenibile, ottenuto a settembre sul “Green carpet” della Milano Fashion Week e consegnato per mano del famosissimo attore Colin Firth. Per l’occasione, arriveranno in paese Matteo Ward e Susanna Martucci, riscopritori e studiosi della miniera di grafite e delle antichissime tradizioni tintorie ecosostenibili che la popolazione ha saputo custodire e tramandare di generazione in generazione. «Proprio il mantenimento di tali tradizioni – si legge in una nota diramata dal sindaco Antonio Lampasi – ha costituito la motivazione dell’assegnazione del prestigioso riconoscimento, che ha portato il piccolo borgo angitolano al teatro “Alla Scala” di Milano, sotto i riflettori dell’alta moda internazionale, e che ha fatto di ogni monterossino un premio Oscar. Matteo Ward, co-founder del brand Wrad Living, e Susanna Martucci, leader dell’azienda Alisea, racconteranno ai presenti “come tutto ebbe inizio…”, ossia tutto il percorso che li ha portati nel 2016 a Monterosso Calabro e come renderanno il paese protagonista della loro “rivoluzione eco-sostenibile”, promotrice di un’economia circolare che potrebbe radicalmente cambiare la moda internazionale». 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEDalle miniere di Monterosso Calabro la prima t-shirt ecosostenibile alla grafite (VIDEO)

Dalle miniere ai vestiti: Monterosso vince l’Oscar della moda sostenibile (VIDEO)

Moda sostenibile: Monterosso Calabro festeggia l’Oscar in paese (VIDEO)