“La storia della matematica” conquista gli studenti dell’Itg di Vibo

Relatori di caratura internazionale hanno svelato i segreti della "scienza esatta" spingendo i presenti ai confini del pensiero matematico. Su tutti lo stagista del Cern di Ginevra Giuseppe Fiamingo

Relatori di caratura internazionale hanno svelato i segreti della "scienza esatta" spingendo i presenti ai confini del pensiero matematico. Su tutti lo stagista del Cern di Ginevra Giuseppe Fiamingo

Informazione pubblicitaria
Il seminario all'Itg di Vibo
Informazione pubblicitaria

L’Istituto tecnico per Geometri di Vibo Valentia conferma l’interesse per le materie scientifiche promuovendo il seminario “Storia della matematica, nascita ed evoluzione”. Il seminario si è rivolto a docenti ed alunni, ed è stato organizzato dai docenti dell’asse scientifico dell’Iis Itg-Iti in collaborazione con la Società di scienze matematiche “M. Francaviglia” di cui il professor Giuseppe Fiamingo, docente del Tecnico per Geometri, è vicepresidente. Grande la soddisfazione espressa dalla dirigente scolastica Annunziata Fogliano che, nel suo saluto di apertura, si è augurata che «questa iniziativa influenzi positivamente l’atteggiamento degli studenti stimolando la loro curiosità, creatività e spirito critico e sottolineando come la ricerca scientifica e la sua divulgazione, costituiscono un aspetto cruciale nello sviluppo culturale della città e del paese». I lavori, coordinati dal professor Basilio Valente, hanno ospitato prestigiosi relatori dai curricula di caratura internazionale. Primo fra tutti proprio il professor Fiamingo, stagista del Cern di Ginevra, che nel suo intervento “L’universo svelato dal telescopio matematico in equazioni”, ha evidenziato come, «partendo da un modello matematico e utilizzando un po’ di matematica si ottiene una previsione teorica di un qualsiasi processo che successivamente misurato sperimentalmente, può confermare la teoria». Modello utilizzato per esempio al Cern di Ginevra, per la costruzione di LHC, Cms, Alice e Atlas, grazie al quale è stato scoperto il Bosone di Higgs. Successivamente, la professoressa Anastasia Vistas, nell’intervento “La nascita della numerazione nella storia della matematica”, ha spiegato e soprattutto orientato gli studenti allo sviluppo storico della matematica e alla nascita della numerazione, alla base di tutta la cultura greca. Infine è stato il professor James Silipo a proiettare la platea in un appassionante viaggio ai confini del pensiero matematico con il suo intervento “Un breve viaggio in altre dimensioni”. Anche nel precedente anno scolastico, il Tecnico per Geometri era stato promotore di due importanti seminari scientifici, il PiGreco e Lo studio della fisica delle particelle entrambi a cura del professor Fiamingo. 

Informazione pubblicitaria