Gli auguri del Fai Vibo, a Palazzo De Riso-Gagliardi “Baciami sotto il vischio”

Iniziativa della delegazione vibonese del Fondo Ambiente italiano per il 26 dicembre: il gesto portafortuna sarà immortalato con il messaggio che la coppia vorrà lasciare 

Iniziativa della delegazione vibonese del Fondo Ambiente italiano per il 26 dicembre: il gesto portafortuna sarà immortalato con il messaggio che la coppia vorrà lasciare 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Baciami sotto il vischio!” È la nuova idea del Natale Fai a Vibo Valentia. «Una nuova occasione per vivere insieme le emozioni di questa grande festa – spiegano i promotori – all’insegna di quella voglia di valorizzare le tradizioni ed i beni di cui siamo tanto ricchi e che rappresenta la mission del Fai. E così, da mercoledì 26 dicembre, all’ingresso della sede natalizia della Delegazione Fai di Vibo Valentia nello storico Palazzo De Riso-Gagliardi, un ramo di vischio accoglierà i visitatori, che saranno invitati a darsi un “Bacio portafortuna”. Per l’occasione, la Delegazione Fai di Vibo Valentia allestirà apposite pagine su Facebook ed Instagram, dove questo gesto d’amore portafortuna sarà immortalato con il messaggio che la coppia vorrà lasciare». Il vischio, «simbolo di amore e fortuna – spiega il capo delegazione Fai di Vibo Valentia, Teresa Saeli – è una tradizione che si perde nella notte dei tempi: già Celti, Druidi e Vichinghi lo praticavano ed i primi Cristiani lo assorbirono, mantenendo questo rituale di buon augurio di baciarsi sotto il vischio a Natale. Noi crediamo nel valore della tradizione – aggiunge Teresa Saeli – e per questo abbiamo scelto di vivere anche questo momento all’insegna dell’allegria tipica della festa in famiglia e nella solidarietà. Perché al bacio sarà legato un piccolissimo, simbolico contributo che raccoglieremo per l’occasione. Vogliamo lanciare un messaggio insieme al significato del Natale – conclude il capo delegazione – che la gente si ricordi che le cose che valgono di più nella vita non sono cose: sono le persone che amiamo!». 

Informazione pubblicitaria