La Befana sbarca a Stefanaconi, in arrivo “Befanaconi”

L’iniziativa dell’associazione di promozione sociale e culturale Spops a conclusione del ricco cartellone di eventi organizzati per le festività natalizie

L’iniziativa dell’associazione di promozione sociale e culturale Spops a conclusione del ricco cartellone di eventi organizzati per le festività natalizie

Informazione pubblicitaria
La locandina dell'evento
Informazione pubblicitaria

Dopo un intenso anno di attività sul territorio di Stefanaconi e con ben 14 eventi (tra spettacoli teatrali, feste popolari ed intere stagioni ludico/artistiche) registrando numeri, in termini di pubblico, al di fuori di ogni aspettativa, l’associazione di promozione sociale e culturale Spops “Scuola popolare di spettacolo” dà il via ad un altro anno di lavoro presentando “Befanaconi”. L’evento, in programma alle ore 16 di domenica 6 gennaio, inizierà con una sfilata inusuale della Befana e dei suoi aiutanti che, tra musiche, danze e fuochi, percorreranno le strade del paese; proseguirà all’interno di Palazzo Carullo con esibizioni di giocoleria, di teatro e di acrobatica, e si concluderà in piazza della Vittoria con uno “spettacolo di fuoco” durante il quale verrà bruciato il fantoccio della Befana come simbolo della conclusione delle festività natalizie. «Con questo evento la Spops, che già da un anno lavora assiduamente sul territorio cercando di guidare i giovanissimi all’arte – fanno sapere i promotori -, riapre i battenti con la speranza di fare sempre meglio e di regalare, ad un territorio che fino ad un anno fa sembrava spento, momenti di magia, di cultura e di spettacolo». Aggiunge il presidente Tancredi Leonard Erca: «La Spops non è solo spettacolo, ma è una magia chiamata “famiglia” dove ogni ragazzo può dare forma alla sua arte». Per il vicepresidente Alessandra Itria «Befanaconi è un piccolo incantesimo che serve a far capire alle persone che anche con poco si può ricostruire l’Universo».

Informazione pubblicitaria