Monterosso come un set cinematografico, in paese arriva Tony Sperandeo

Il famoso attore italiano sarà protagonista di un cortometraggio contro il bullismo. Orgoglioso il sindaco Antonio Lampasi: «Si realizza un sogno»

Il famoso attore italiano sarà protagonista di un cortometraggio contro il bullismo. Orgoglioso il sindaco Antonio Lampasi: «Si realizza un sogno»

Informazione pubblicitaria
Il borgo di Monterosso Calabro
Informazione pubblicitaria

Un cortometraggio per lanciare un messaggio contro il bullismo sarà ambientato a Monterosso Calabro e vedrà quale protagonista il noto attore Tony Sperandeo. Il corto (con la produzione di Pasquale Arnone e la regia del vibonese Enzo Carone) avrà tra i suoi altri interpreti Francesca Pecora, Barbara Bacci, Marcello Arnone, Barbara Bruni e Antonio Conti. Produttore e regista hanno deciso, dopo diverse visite, di girare il cortometraggio proprio nel caratteristico paese dell’Angitolano perché attratti dalle bellezze del centro storico, ricco di storia e di meraviglie, ideale per essere raccontato in un film. «I monterossini – fa sapere il sindaco Antonio Lampasi – attendono l’arrivo della troupe con grande fermento ed entusiasmo, pronti ad accoglierla con il calore che sono soliti riservare agli ospiti. Il paese, dunque, si appresta a realizzare il sogno perseguito dall’attuale amministrazione comunale, ossia quello di diventare un set cinematografico a cielo aperto». Sogno iniziato con il concorso “L’arte del corto…”, kermesse di cortometraggi girati da giovani calabresi a Monterosso. «Un’idea di grande successo – aggiunge Lampasi -, tanto che ad oggi il concorso è divenuto un Festival di rilievo in tutta la Calabria». Dopo l’Oscar della moda sostenibile ricevuto dal Comune al teatro Alla Scala di Milano per le applicazioni tessili della grafite che si estrae nelle locali miniere, «l’arrivo di registi e di attori nazionali, pronti a girare un cortometraggio a Monterosso, conferma lo stesso in un ruolo ragguardevole nei maggiori ambienti della cultura italiana». In particolare Tony Sperandeo (in foto), già vincitore del premio quale migliore attore non protagonista ai David di Donatello 2001 per il ruolo di Gaetano Badalamenti nel film I cento passi, ha alle spalle una lunghissima carriera di attore per il cinema e la televisione con una sconfinata filmografia che va da La Piovra 2 a Mery per sempre e Ragazzi fuori (solo per citare i più famosi) fino alle miniserie Rai I Topi di e con Antonio Albanese.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEDalle miniere ai vestiti: Monterosso vince l’Oscar della moda sostenibile (VIDEO)

“Oscar” della moda sostenibile, a Monterosso si festeggia l’Handprint Award