martedì,Ottobre 19 2021

Al museo archeologico “Vito Capialbi” di Vibo le giornate europee del patrimonio

L’evento, che rientra in un più ampio calendario di iniziative che si svolgeranno in tutta la Regione, si terrà sabato 25 e domenica 26 settembre con le esposizioni delle opere del maestro Antonio La Gamba

Al museo archeologico “Vito Capialbi” di Vibo le giornate europee del patrimonio
Il castello di Vibo che ospita il museo archeologico Vito Capialbi

Sabato 25 e domenica 26 settembre, dopo l’anno di sospensione dovuto alla pandemia da Covid-19, ritornano le Giornate del Patrimonio, nate per volontà del Consiglio d’Europa e della Commissione Europea al fine di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio culturale tra le nazioni. Nell’occasione, la Direzione regionale Musei Calabria guidata da Filippo Demma propone una serie di interessanti iniziative.

Le Giornate Europee del Patrimonio

Le Giornate Europee del Patrimonio sono un’occasione per mettere in rilievo il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche sociali, focalizzando l’attenzione sui benefici che derivano dall’esperienza culturale, dalla trasmissione delle conoscenze, nonché sugli aspetti correlati al concetto di eredità culturale. Il tema scelto per questa edizione dal Ministero della Cultura – in linea con il tema europeo Heritage: All inclusive – è “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!”, uno slogan che invita a riflettere sull’importanza della partecipazione al patrimonio culturale di tutti i cittadini, includendo ogni fascia d’età, gruppo etnico o minoranza presente sul territorio. Nell’occasione vengono proposte visite guidate, spettacoli ed eventi speciali. Sabato 25 settembre, inoltre, sono previste aperture straordinarie serali con biglietto di ingresso al costo simbolico di 1 euro, fermo restando le gratuità attualmente in vigore.

Il programma degli eventi

Galleria nazionale di Cosenza: Domenica 26 settembre alle ore 17.00, presso la Sala Giorgio Leone, seconda parte del Festival pianistico internazionale (direttore Grigor Palikarov, pianista Gianluca Luisi e Orchestra sinfonica degli Amici del pianoforte di Cosenza). Ingresso gratuito con obbligo di prenotazione al numero telefonico: 3393362422 o alla mail: alessandromaranopf@gmail.com. Nel fine settimana sarà anche possibile visitare la mostra “Noi. Uno scatto per raccontarsi” a cura dell’Associazione culturale Ladri di Luce – Associazione Fotografica! Nell’occasione la Galleria rimarrà aperta al pubblico, sabato dalle 11.00 alle 22.00 (ultimo ingresso 21.30) e domenica dalle 11.00 alle 19.00 (ultimo ingresso 18.30).

Le iniziative al Museo di Vibo

Museo archeologico nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia: Apertura straordinaria ed evento digitale trasmesso nelle sale del Museo e pubblicato sulla pagina facebook al link:https://www.facebook.com/museoarcheologicovv/. Attraverso un video verrà proposto un exursus cronologico di storia e leggenda, patrimonio culturale immateriale di una lunga vicenda storica che nel Museo, ubicato all’interno del castello trova il suo custode naturale. Le leggende presentate saranno illustrate con opere del maestro Antonio La Gamba. Nell’occasione il Museo “Vito Capialbi” rimarrà aperto al pubblico, sabato dalle 20.00 alle 23.00 e domenica dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Museo archeologico Lametino: In collaborazione con l’associazione di promozione sociale “Ambrosia” sabato 25 settembre sarà presentato l’evento “Il diadema del Tesoro di Terina: dal 3D al tattile”.

17.00-17.30: Visita guidata a misura di bambino (max 15 bambini età 6-8 anni) a cura della diagnosta e tecnico di restauro Felicia Villella; 17.30-18.30: Laboratorio di diagnostica junior: Com’è fatto il diadema? (max 15 bambini età 6-8 anni) a cura di Felicia Villella; 19.30-21.00: Seminario, che dopo l’introduzione della direttrice Simona Bruni prevede gli interventi di: Francesco La Trofa (Il tema dell’inclusività nel settore dei Beni Culturali), Felicia Villella (L’importanza della comunicazione nel patrimonio culturale) e Gabriele Simonetta (Dal 3D al tattile, il caso studio del diadema del Tesoro di Terina). Dalle 17.30 e alle 18.30, previa prenotazione obbligatoria, sarà possibile prendere parte a due visite guidate a cura dell’archeologo Antonio Vescio. Prenotazioni al numero telefonico: 3207984594 o alla E-mail: drm-cal.lametino@beniculturali.it.

Parco archeologico nazionale di Locri: Complesso museale del Casino Macrì: Sabato 25 settembre: 17.00: “Inclusione è partecipazione!”, con introduzione della direttrice del Parco Elena Trunfio e narrazione guidata a cura dell’archeologa Margherita Milanesio; 18.30: Performance reading “Le voci delle donne di Omero”, di e con Katia Colica (testi e voce) e Antonio Aprile (basso elettrico e synth). L’evento viene realizzato nell’ambito della terza edizione del “Balenando in burrasca reading festival”, promosso dall’Associazione Adexo con il patrocinio del Comune di Reggio Calabria e della Città metropolitana di Reggio Calabria.

Museo del territorio di Palazzo Nieddu: 20.00-23.00: Apertura straordinaria Agli eventi delle 17.00 e delle 18.30 si potrà accedere previa prenotazione telefonica al numero 334.6126386 e al solo costo del biglietto di ingresso.

Museo archeologico nazionale di Crotone:  Sabato 25 settembre ore 20.00-23.00: Apertura straordinaria. Domenica 26 settembre: 10.00-13.00: attività didattiche per bambini e famiglie

Museo archeologico nazionale di Capocolonna: Sabato 25 settembre: ore 19.30-22.30: Apertura straordinaria con visita alla mostra fotografica temporanea “Navigando nella storia”.

Articoli correlati

top