Carattere

Una struttura moderna e accogliente in grado di ospitare fino a 30 bambini. Soddisfazione è stata espressa dall’amministrazione comunale e dal sindaco Salvatore Solano

L'asilo nido comunale di Stefanaconi
Cultura

Sono state ufficialmente avviate questa mattina le attività dell’asilo nido comunale di Stefanaconi. Una struttura moderna e accogliente, in grado di ospitare fino a 30 bambini dai 0 a 3 anni, affidata con procedura pubblica alla cooperativa Vibo Salus. I locali sono stati inaugurati sabato scorso con il simbolico taglio del nastro. L’apertura de “La fionda di Davide”, così come è stato denominato l’asilo nido, è stata salutata da «emozione, gioia, e tanti sentimenti misti a grande soddisfazione, visibili sulle facce dei genitori, e dei tanti presenti all’inaugurazione. Un merito all’amministrazione comunale di Stefanaconi - si legge in una nota - che ha fortemente creduto in questo importante traguardo ridando a questa bellissima struttura la giusta destinazione d’uso». Alla cerimonia, tra i tanti presenti, oltre all’ex sindaco Saverio Franzè, durante la cui Amministrazione è stata realizzata la struttura, il progettista, ingegner Alessandro Mangone, l’attuale sindaco Salvatore Solano accompagnato dalla sua maggioranza. Nel suo intervento il primo cittadino, dopo aver ringraziato gli altri progettisti, l’ingegner Annamaria Lopreiato e il defunto ingegner Antonio Aversa, ha inteso sottolineare l’alto valore sociale dell’evento. «La nostra comunità - ha detto - si arricchisce di un’ulteriore opportunità per le famiglie e per i bambini. Questo rappresenta - ha proseguito - la crescita di un paese che partendo dai bambini può sperare in un aumento di iscrizioni alle scuole di Stefanaconi, in un’ottica di progressione formativa ed educativa, per evitare che venga meno la composizione di alcune classi alle elementari e medie». Dopo l’apertura dell’asilo nido, che ha seguito quella della scuola materna avvenuta lo scorso anno, a breve verranno anche espletati i bandi di gara per l’affidamento dei lavori per la realizzazione ex novo della scuola elementare e di adeguamento sismico della scuola media. «Interventi, questi - ha rimarcato Solano -, che faranno diventare Stefanaconi un paese all’avanguardia anche per le strutture scolastiche».

 

Seguici su Facebook