A Mileto anche i cani sfilano in maschera, il chihuahua disabile Hook si aggiudica il primo premio

Simpatica iniziativa promossa nell’ambito delle manifestazioni del Carnevale miletese. Sul podio anche un labrador e un chow chow. Le immagini

Simpatica iniziativa promossa nell’ambito delle manifestazioni del Carnevale miletese. Sul podio anche un labrador e un chow chow. Le immagini

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

È stata una vittoria che ha commosso e suscitato tenerezza in tutti i presenti, il cui significato è andato oltre la semplice affermazione ad un manifestazione allegorica. Davvero una bella pagina da libro Cuore di storia del mondo animale, del tutto controcorrente con le crudeli uccisioni di cani e gatti che ci si ritrova giornalmente costretti a raccontare. È stato il cagnolino Hook ad aggiudicarsi la prima edizione del “Can can del Carnevale miletese”, concorso in maschera riservato agli amici a quattro zampe. Il piccolo chihuahua si è presentato all’evento vestito da Capitan uncino. Una maschera che gli calza a pennello e che per qualche ora gli ha permesso di dimenticare e mimetizzare il grave handicap che l’accompagna da sempre. Il cagnolino in miniatura, infatti, è nato privo di un occhio e di una gamba. Una malformazione congenita che, sin da subito, lo ha costretto ad affrontare la vita in “salita”. Per fortuna ha incontrato sulla sua strada la padroncina Barbara. La donna, da sempre attiva nel mondo dell’associazionismo che si occupa della protezione degli animali abbandonati, una volta investita della cosa ha deciso di prenderlo in affidamento e di accudirlo amorevolmente di persona. D’allora non è raro vederlo gironzolare al guinzaglio in piazza Pio XII, come se nulla fosse e pienamente a suo agio, quasi avesse pienamente in funzione la sua quarta gamba. A conti fatti, la stessa nonchalance e la medesima “classe” dimostrata anche al momento della sfilata e della premiazione sul palco, allestito per l’occasione dagli organizzatori nella centrale piazza Italia. Per la cronaca Hook si è aggiudicato il primo premio del concorso in maschera precedendo il labrador Barbarossa, vestito da poliziotto, e il “principe” di razza chow chow Marvin. Subito dopo ci sono stati il Gran galà di dolci e l’esibizione di balli latini. Il Carnevale Miletese culminerà domenica 3 marzo con il corteo allegorico che si snoderà a partire dalle 14.30 lungo corso Umberto I e le vie limitrofe del centro cittadino, per poi terminare la sua corsa tra ali di folla in piazza Pio XII. Un momento clou che, però, alla luce dei contenuti della storia appena raccontata, a questo punto sembra quasi passare in secondo piano.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEMileto, presentata l’edizione 2019 del “Carnevale miletese”