Carattere

I testi donati all’istituzione culturale cittadina dall’Istituto di criminologia di Vibo Valentia. Soddisfatte la direttrice Bonofiglio e la responsabile del polo regionale Cucciniello

Adele Bonofiglio
Cultura

Il Museo archeologico nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia, diretto da Adele Bonofiglio, ricadente nel Polo museale della Calabria guidato da Antonella Cucciniello, già dotato di un percorso stabile per i non vedenti dal 2002 a seguito di donazione da parte del “Lions Club” della stessa città, si arricchirà dei testi Braille in lingua inglese. Il progetto, grazie alla generosità e alla lungimiranza di Saverio Fortunato, rettore dell’Istituto italiano di criminologia di Vibo Valentia, mira a dotare il Museo di didascalie in lingua inglese da collocare negli spazi espositivi. La donazione renderà così il Museo “Vito Capialbi” di Vibo Valentia fruibile anche ai visitatori non vedenti provenienti dall’estero.

Seguici su Facebook