A 13 anni pubblica il suo primo romanzo, è di Vibo l’enfant prodige della scrittura – Video

Lida Michela Carullo aveva 11 anni quando ha cominciato la prima stesura della sua opera “Immersa nel caos”. Da poco ha terminato la scuola media all’Istituto comprensivo “Murmura”

Lida Michela Carullo aveva 11 anni quando ha cominciato la prima stesura della sua opera “Immersa nel caos”. Da poco ha terminato la scuola media all’Istituto comprensivo “Murmura”

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Ha solo 13 anni quando pubblica il suo libro, ma traccia le prime parole del romanzo quando ne ha 11 e da poco ha terminato la scuola media con 10 e lode all’Istituto Comprensivo Murmura di Vibo Valentia, dove è nata il 22 marzo del 2005 da genitori originari di Belvedere Marittimo, nel Cosentino. Si tratta di Lida Michela Carullo, l’enfant prodige attratta dalla letteratura, che prima ancora di raggiungere la maturità anagrafica porta a termine la sua prima opera: “Immersa nel Caos”, La Rondine Edizioni. L’antitesi dello stereotipo giovanile descritto ovunque, Lida Michela è sempre un passo avanti, anche a scuola quando realizza da sola un cortometraggio per un progetto scolastico. Ma la sua è una vita solitaria, non ha amici perché il modo di percepire la vita è differente, perché differenti sono le priorità e gli obiettivi. Una vita fatta delle parole dei libri, che le hanno dato all’improvviso l’ispirazione e nell’estate del 2018 trova lo stile giusto per quella storia iniziata qualche tempo prima, e riprende a scrivere dalle prime righe il romanzo, che verrà terminato nell’ottobre dello stesso anno. L’autrice narra argomenti delicati, temi molto attuali, tratti da una realtà crudele, ma con una scrittura “easy” e allo stesso tempo incisiva. Un testo in cui il personaggio principale è la vita che si manifesta con lucidità a 360 gradi

Informazione pubblicitaria