Mongiana tra i Borghi più belli d’Italia, il sogno prende forma

A giorni la visita ispettiva del Club che dovrà vagliare la candidatura del piccolo centro montano, famoso per i suoi siti di archeologia industriale di epoca borbonica 

A giorni la visita ispettiva del Club che dovrà vagliare la candidatura del piccolo centro montano, famoso per i suoi siti di archeologia industriale di epoca borbonica 

Informazione pubblicitaria
Sopralluogo alle Ferriere di Mongiana
Informazione pubblicitaria

Mongiana punta ad entrare nel club dei Borghi più belli d’Italia, grazie alle peculiarità che ne fanno un unicum nel territorio regionale e non solo. Conosciuto per il parco biogenetico di Villa Vittoria, l’abitato è noto soprattutto per essere stato sede, dal 1771, delle Reali Ferriere Borboniche. Questo “paesaggio culturale” sta portando Mongiana e l’importante percorso siderurgico calabrese alla ribalta nazionale ed internazionale. Gli sforzi delle varie amministrazioni comunali hanno inserito Mongiana – ma anche l’intero territorio dei centri limitrofi legati tra di loro dalla filiera del ferro – all’attenzione della Regione e di varie istituzioni culturali nazionali e mondiali. Per questo il club del Borghi più belli d’Italia a giorni effettuerà una visita ispettiva per far entrare il piccolo centro nella cerchia dei borghi più belli. In questi giorni, si è tenuto un incontro di lavoro nel quale si sono poste le basi per una programmazione integrata finalizzata ad un progetto di valorizzazione nazionale e internazionale. All’incontro, organizzato dal sindaco Bruno Iorfida, hanno partecipato Giuseppe Pellegrino, commissario della Parco delle Serre, Patrizia Nardi, esperta in valorizzazione del Patrimonio culturale e candidature Unesco già titolare di importanti progetti Unesco, l’architetto Antonio Monte, vicepresidente dell’Associazione italiana per l’archeologia industriale e Danilo Franco che ha collaborato come esperto al restauro dello stabilimento siderurgico di Mongiana. Tutti i partecipanti si sono dimostrati entusiasti della realtà del piccolo comune montano. Nei prossimi giorni, fatte le dovute verifiche, si darà corso alla prima stesura delle linee guida del progetto che consentirà a Mongiana di entrare nei circuiti di attenzione e soprattutto di sviluppare contesti progettuali che garantiscano la sostenibilità e il rispetto del territorio.

Informazione pubblicitaria