Gemellaggio fra il Comune di Zambrone e quello di Ateleta

Identica l’origine sull’istituzione della municipalità fra il paese del vibonese e quello abruzzese. Tante le iniziative in programma per il 4 maggio

Identica l’origine sull’istituzione della municipalità fra il paese del vibonese e quello abruzzese. Tante le iniziative in programma per il 4 maggio

Informazione pubblicitaria

Tutto pronto per il gemellaggio con il Comune di Ateleta, borgo collinare della provincia de L’Aquila. Cosa unisce il Comune di Zambrone al centro abruzzese? Un’origine identica relativamente all’istituzione della municipalità. Fu il re Gioacchino Murat a istituire i due Comuni. Il Comune di Zambrone nell’ambito della complessa riforma sull’ordinamento locale numero 922 del 4 maggio 1811. Il Comune di Ateleta venne invece istituito grazie ad un provvedimento ad hoc datato 14 febbraio 1811. Ma c’è anche altro che unirà questi due paesi. Il Comune di Ateleta ospita una statua bronzea dedicata a re Murat, una delle poche al mondo e unica per la pregevole fattura. Anche Zambrone avrà similare peculiarità. Nel piccolo centro tirrenico, infatti, verrà presentata al pubblico la statua dedicata al re che ha istituito l’autonomia municipale. E avrà un elemento unico nel suo genere. Si tratterà di una moderna statua equestre. La stessa è stata realizzata, a seguito di un concorso per idee, dallo scultore Antonio La Gamba e sarà un elemento qualificante la recente ristrutturazione del primo lotto di Piazza VIII marzo.

Informazione pubblicitaria

Il programma della giornata di sabato 4 maggio sarà così articolato: alle ore 10.00 nel Centro servizi sociali si terrà l’incontro con i rappresentanti della comunità di Ateleta; poi il discorso intorno al re Gioacchino Murat e alle autonomie municipali sarà tenuto dalla scrittrice Bianca Tragni alla presenza degli allievi della scuola secondaria di primo grado e alle classi V delle scuole primarie; alle ore 18.00 si terrà, proprio innanzi al monumento equestre, un consiglio comunale aperto al pubblico con la partecipazione degli allievi della scuola secondaria di primo grado di Zambrone e il corteo storico allestito dall’associazione “Gioacchino Murat Onlus”. Con tale iniziativa si perseguono varie finalità. Prima di tutto sottolineare l’orgoglio dell’appartenenza a una comunità che dal 1811 ha intrapreso un percorso autonomo di municipalità. E in tal modo ancorare la storia locale a un elemento storico di significativa pregnanza. Tale gemellaggio è poi funzionale allo sviluppo delle relazioni sociali attraverso attività di collaborazione, di sviluppo di scambi giovanili, incontri, visite  istituzionali. Utile sottolineare il valore costruttivo che futuri e più intensi scambi tra il Comune di Zambrone e il Comune di Ateleta possono apportare nel settore socio-culturale, turistico e anche istituzionale.