Arte iconografica, la vibonese Michela Ferrara trionfa a Gravina

L’apprezzata artista di Ricadi si aggiudica il primo premio al 12° concorso di Arte bizantina con un’icona di Sant’Agata

L’apprezzata artista di Ricadi si aggiudica il primo premio al 12° concorso di Arte bizantina con un’icona di Sant’Agata

L'artista Michela Ferrara
Informazione pubblicitaria

L’Associazione amici della fondazione “E. Pomarici-Santomasi” ha assegnato, nei giorni scorsi, il 12° Premio di Arte bizantina negli eremi di Gravina. Si tratta di un concorso nazionale per la realizzazione di tre opere artistiche: San Lazzaro di Costantinopoli, Sant’Elia e Sant’Agata. Ad aggiudicarsi il primo premio, Michela Ferrara, apprezzata artista di Ricadi, che da anni realizza suggestive icone ispirate all’arte bizantina. La cerimonia di premiazione, tenutasi a Palazzo Popolizio a Gravina, è stata preceduta da un convegno dal titolo “Grotta, fede, uomo”, al quale hanno preso parte, tra gli altri, il presidente dell’associazione promotrice Marisa D’Agostino; il direttore del Museo del territorio di Palagianello, Domenico Caragnano; lo storico Sergio Chiaffarata. Emozionata per il riconoscimento ricevuto, l’artista vibonese si è detta «felicissima di aver vinto questo premio con l’icona di Sant’Agata, che di certo mi ha aiutato, e di averlo condiviso con persone speciali che hanno reso questo momento davvero unico».  

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHELa fede in un’icona, testimonianze di vita che si esprimono con l’arte – Video