CinemAmbulante, a Vibo la prima tappa in collaborazione con l’Uici – Video

All’Archivio di Stato, l’associazione La Guarimba ha proposto il film “I, Daniel Blake” di Ken Loach in una versione riadattata per gli ipovedenti

All’Archivio di Stato, l’associazione La Guarimba ha proposto il film “I, Daniel Blake” di Ken Loach in una versione riadattata per gli ipovedenti

Informazione pubblicitaria
L'evento promosso da Guarimba e Uici
Informazione pubblicitaria

“I, Daniel Blake” di Ken Loach ha aperto, all’Archivio di Stato di Vibo Valentia, la quarta edizione di CinemAmbulante, rassegna organizzata dall’associazione culturale La Guarimba con l’obiettivo di creare un impatto positivo sul territorio attraverso la cultura. La rassegna toccherà le cinque province calabresi grazie alla collaborazione di diverse associazioni locali. Com’è avvenuto nell’antica Monteleone dove l’evento si è svolto in collaborazione con l’Unione italiana ciechi ed ipovedenti. Non a caso la proiezione, la prima per ipovedenti, è stata preceduta da un’audio descrizione. A presentare l’iniziativa Giulio Vita, presidente di La Guarimba e Rocco Deluca, presidente della sezione vibonese dell’Uici.

Informazione pubblicitaria

Il progetto. Nove città, 7 film, 7 corti in anteprima europea e una residenza che coinvolge 75 professionisti del settore sono solo i primi numeri dell’edizione 2019 di CineAmbulante, progetto multiculturale e multidisciplinare che vuole offrire una programmazione cinematografica per tutti, confermando l’obiettivo principale di “riportare il cinema alla gente e la gente al cinema”, di cui si fa portavoce La Guarimba.