Ricadi, torna “Avvistamenti teatrali” con alcune interessanti novità

La rassegna si arricchisce di tre eventi collaterali che vanno dallo Yoga all’osservatorio astronomico. La location sarà sempre quella del suggestivo Parco di Torre Marrana

La rassegna si arricchisce di tre eventi collaterali che vanno dallo Yoga all’osservatorio astronomico. La location sarà sempre quella del suggestivo Parco di Torre Marrana

Informazione pubblicitaria
Il teatro Marrana (foto Domenico Scordia)
Informazione pubblicitaria

Un agosto ricco di eventi con venerdì spettacolari e domeniche sorprendenti per la IV edizione di “Avvistamenti teatrali”, la rassegna dedicata alla nuova drammaturgia ideata dall’associazione Avvistamenti con il patrocinio e il finanziamento del Comune di Ricadi e in partenariato con Baia del sole resort. Dal 9 al 30 agosto cinque spettacoli dedicati alla scena teatrale contemporanea e tre eventi collaterali per un totale di otto appuntamenti in uno dei luoghi più affascinanti della Costa degli dei: il Parco Torre Marrana con il suo antico torrione d’avvistamento aragonese da cui la rassegna prende il nome. Un cartellone, quello del 2019, che amplia la proposta artistica aggiungendo uno spettacolo tout public, adatto a grandi e piccoli, e allarga lo sguardo ad eventi extra ad ingresso gratuito.

Informazione pubblicitaria

Per il direttore artistico Andrea Paolo Massara, «con questa edizione Torre Marrana non è più soltanto sinonimo di spettacolo, ma diventa una sorta di teatro “aumentato”: uno spazio polifunzionale dove ci si può fermare, pensare e fare esperienza del mondo». La Vita è il tema dell’edizione 2019, con spettacoli che vanno dalla commedia al dramma, passando per il tono dell’assurdo e concludendo con uno spettacolo scanzonato con invenzioni da nouveau cirque. Novità assoluta della quarta edizione sono gli eventi collaterali, nati a partire dalle suggestioni del luogo: due domeniche dedicate allo Yoga al tramonto con lezioni vista Stromboli curate da Marilisa Tassone (il 4 e il 18 agosto) e una serata magica dal titolo “Stellarium – Esprimi un desiderio”, dove poter ammirare gli astri e i pianeti raccontati dal mito e osservarli col telescopio, insieme agli esperti del Planetario di Reggio Calabria

ricadi Teatro Marrana notturna Domenico ScordiaIl cartellone degli spettacoli

Apre il sipario lo spettacolo di Claudio Batta e Riccardo Piferi “Da quando ho famiglia sono single”, commedia che racconta con ironia la genitorialità del terzo millennio, in scena il 9 agosto. Venerdì 16 agosto arriva a Torre Marrana “Farsi Fuori”, spettacolo finalista al Premio Rete Inbox 2019 scritto e diretto da Luisa Merloni, in scena insieme a Marco Quaglia, che affronta con sarcasmo il tema della maternità delle donne di “ultima generazione”. Il terzo appuntamento, il 23 agosto, vede il felice ritorno di Angelo Colosimo che, diretto da Roberto Turchetta, porta in scena “Simu e pùarcu”, spettacolo consigliato ad un pubblico adulto. “Simu e pùarcu” è il racconto di una storia nera della nostra terra, forte, densa di misteri e realmente accaduta. In programma per grandi e piccoli il 25 agosto arriva “Mattia e il nonno”. Tratto dall’omonimo romanzo di Roberto Piumini, diretto da Tonio De Nitto e interpretato da Ippolito Chiarello, lo spettacolo spiega il ciclo della vita ai bimbi, attraverso una storia di rara bellezza che va dritta al cuore, anche degli adulti. Chiude il cartellone lo spettacolo vincitore de I Teatri del Sacro 2017 “Coma quando fuori piove”, scritto e diretto a quattro mani da Walter Leonardi e Carlo G. Gabardini. Il racconto di un viaggio fisico che si fa mentale, a tratti allucinogeno, con la propria coscienza. In scena Walter Leonardi, Flavio Pirini, Alice Redini, Paola Tintinelli in una messa in scena ironica e divertente che tra ispirazione dal nouveau cirque.