Carattere

Il progetto dell’amministrazione Limardo “Vibo in scena” raccoglie consensi: la camminata guidata da Floriani e la D’Andrea per turisti e residenti verrà replicata ancora

Cultura

Buona la prima, la seconda, la terza ed anche la quarta. Va avanti e riscuote consensi il progetto “Vibo in scena” che ha come finalità la valorizzazione e la riscoperta del centro storico di Vibo Valentia attraverso una lunga passeggiata cui tutti possono partecipare. Il quarto appuntamento ha avuto luogo ieri partendo dalla chiesa del Rosario; la carovana, composta da una folla di turisti e alcuni residenti, ha potuto vedere e conoscere a fondo le storie di palazzi, strade, vicoli e monumenti che arricchiscono il centro storico dell’antica Monteleone. Un racconto narrato da Gilberto Floriani e reso ancora più interessante dalle spiegazioni e da frammenti di memoria dell’archeologa Maria D’Andrea, che ha fatto riscoprire epigrafi sconosciute e la città sotterranea. 

Il successo ha portato l’amministrazione comunale, con l’assessore Daniela Rotino e il sindaco Maria Limardo, a riprogrammare altre tappe. «Un grazie particolare - afferma la Rotino - va agli alunni del laboratorio teatrale del Liceo Classico “Morelli” accompagnati dalla professoressa Titti Preta, che hanno letto alcuni brani della tradizione letteraria vibonese». Per l’organizzazione del progetto “Vibo in scena” che avrà un altro appuntamento giorno 25 agosto con un concerto con l’orchestra da Camera “Vinci”, un convegno ed una installazione multimediale, hanno lavorato in sinergia Daniela Rotino, Maria Teresa Marzano, Franco Barbalace, Adriana Teti, il sindaco Maria Limardo, che attraverso un connubio tra vecchie e nuove iniziative vuole rilanciare il centro storico e le bellezze della città dando nuovo impulso al turismo.

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook