mercoledì,Settembre 28 2022

Escursioni, degustazioni e mostre: a Serra San Bruno torna la festa del fungo

La nona edizione dell’evento dedicato al “re” dei boschi prevede anche stand artigianali e gastronomici nonché esibizioni musicali e di danza

Escursioni, degustazioni e mostre: a Serra San Bruno torna la festa del fungo
Cestino con funghi, immagine da pixabay (di silviarita)

È considerato il “re” dei boschi e il suo “ritorno” ogni anno è atteso con trepidazione. A Serra San Bruno si lavora per la nona edizione della Festa del fungo, che si svolgerà il 7, 8 e 9 ottobre su iniziativa della locale Pro loco e in collaborazione con il Comune, Parco delle Serre e l’Associazione culturale ricreativa. Il programma è assai ricco e prevede escursioni, convegni, esposizioni e stand gastronomici e artigianali. A fare da cornice esibizioni musicali e di danza. [Continua in basso]

Il programma

Si parte il 7 ottobre, alle ore 8.00 con escursione. Vi parteciperanno micologi e guide esperte del Parco delle Serre. Alla fine dell’itinerario, il raccolto verrà portato a Palazzo Chimirri dove, chi parteciperà, verrà accolto da una degustazione a base di funghi offerta dalla Serfunghi Calabria di Luigi Calabretta. Poi si procederà alla catalogazione delle specie raccolte e al posizionamento all’interno della mostra appositamente realizzata.

L’8 ottobre, alle 9.00, inaugurazione Mostra micologica e convegno istituzionale. Alle 11.30 evento Chartreuse in piazza Barillari. Alle ore 14.00 apertura degli stand artigianali e gastronomici lungo corso Umberto I che verranno accompagnati da numerose esibizioni di danza ad opera delle scuole di danza New Gymnasium e Sogno latino la “Nuncepace” street art. Il 9 ottobre, alle ore 9.00, apertura stand gastronomici e artigianali lungo corso Umberto I. Alle ore 9.30 circa, l’Asd Sovertoincammino darà avvio ad una passeggiata tra storia e natura. Alle 14.00 ancora spazio alla musica. Tillband suonerà per le vie interessate dall’evento e numerosi concertini saranno dislocati in più piazze. Non mancherà esibizione artistica con motosega. Nei giorni dedicati alla festa si potrà accedere al Museo della Certosa al costo di 2 euro e all’area espositiva botanica in località Santa Maria al costo di un euro.

Articoli correlati

top