martedì,Giugno 15 2021

“Vicoli diVini”, bagno di folla per la prima edizione

Grande partecipazione alla manifestazione organizzata dall’amministrazione comunale e dall’associazione giovanile Saturnalia. Case vinicole e stand gastronomici presi d’assalto

“Vicoli diVini”, bagno di folla per la prima edizione

I vibonesi hanno risposto alla grande all’evento di domenica sera, dimostrando che c’è la voglia di calpestare strade raramente battute. “Vicoli diVini” non è stato solo enogastronomia, ma un pretesto per coinvolgere tutta la cittadinanza in una passeggiata nei luoghi più belli della città. Da piazza San Giuseppe a piazza Terranova, dalla chiesa di San Michele a piazza Carmine, queste gli spazi dove si è tenuto l’evento.

C’era il meglio delle cantine calabresi: Artese, Baccelieri, Calabrò, Comerci, Ippolito, Iuzzolini, Nesci, Rombolà, Statti. Aziende che insieme ai diversi stand gastronomici hanno intrattenuto circa un migliaio di persone. Ad occhio, altrettante sono state le persone che hanno preferito passeggiare senza acquistare il voucher, ma che comunque hanno potuto assaggiare diversi prodotti disponibili agli stand gratuiti. Insomma, una bella serata, iniziata attorno alle 19 e terminata a mezzanotte, con gli avventori che sono stati intrattenuti dai live musicali, presenti in tutte le piazze, e dagli artisti di strada che hanno intrattenuto i più piccoli.

I “Vicoli diVini” animano il centro storico di Vibo Valentia

Un evento sostenuto con convinzione da Nico Console, assessore comunale alle Attività produttive e al commercio, presente insieme al sindaco Elio Costa che si è detto entusiasta per la manifestazione. «L’esperimento è riuscito – ha riferito Console -, perché l’obiettivo era rivalutare e valorizzare il centro storico, dai tanti scorci suggestivi. Abbiamo fatto uscire l’anima di Vibo, la voglia di stare insieme dei vibonesi. Un’organizzazione articolata, quella dell’evento, reso possibile grazie ai diversi sponsor presenti, alla Camera di commercio e a chi ha dedicato il suo tempo notte e giorno all’organizzazione e alla logistica».

Tutto ciò è stato reso possibile da un progetto nato tra l’amministrazione comunale e Saturnalia, un’associazione giovanile, composta da giovani provenienti da tutta Italia che condividono la passione per le meraviglie naturali e storiche che il territorio Italiano e calabrese offrono. L’idea che la anima è quella di creare forme alternative di turismo, riscoprendo e riqualificando luoghi poco conosciuti o trascurati. “Vicoli diVini” è solo uno dei tanti appuntamenti dell’associazione, già promotrice del festival di musica elettronica Somewhere, tenutosi a Parghelia lo scorso anno, e che quest’anno ritornerà con una tre giorni imperdibile, che vedrà come location tre suggestivi scorci della costa vibonese.

Il “Somewhere festival” anima le notti della costa vibonese

Ritornando a “Vicoli diVini”, dopo la prima riuscita edizione, si pensa già ad una replica per il prossimo anno.

top