Nicola Gratteri e Paolo Mieli conversano a “Casa Berto”

Grande attesa per l’evento di questa sera a Capo Vaticano, in quella che fu la residenza dello scrittore veneto. Un dialogo, quello tra il magistrato e il giornalista, improntato ai grandi temi dell’Italia contemporanea

Grande attesa per l’evento di questa sera a Capo Vaticano, in quella che fu la residenza dello scrittore veneto. Un dialogo, quello tra il magistrato e il giornalista, improntato ai grandi temi dell’Italia contemporanea

Informazione pubblicitaria
Un suggestivo scorcio di Capo Vaticano

Questa sera, alle ore 21, nei giardini di “casa Berto”, Paolo Mieli conversa con Nicola Gratteri. Un’occasione unica per ascoltare due voci importanti e neutrali dell’Italia contemporanea che hanno scelto la storica dimora calabrese di Giuseppe Berto, oggi condotta dalla figlia Antonia, per dialogare su uno dei tempi più complessi del momento: “Che futuro per tutti noi in Italia e in Europa”?

Nicola Gratteri, Procuratore della Repubblica di Catanzaro, sugli scudi da anni ma oggi più che mai in prima linea dopo gli eclatanti arresti che hanno riempito le prime pagine di questi ultimi giorni, si incontra con Paolo Mieli, dopo l’ultimo loro incontro a Ponza 2014, per discutere apertamente in un clima che riprende il format di grandissimo successo al Festival di Spoleto “Gli incontri di Paolo Mieli” che sono stati il vero successo dell’edizione spoletina del 2016.

Gratteri e Mieli saranno introdotti e moderati da Paola Bottero, giornalista e scrittrice, e nobilitano l’evento “estate a casa Berto” che vede ospiti, tra gli altri, Enrico Ghezzi, Simona Izzo, Ricky Tognazzi, Maurizio de Giovanni, Gioacchino Criaco e Mimmo Gangemi.