Pizzo tra le mete del cine-turismo, tutto pronto per la presentazione della guida

L’ambizione è quella di far entrare il borgo marino nel circuito dei “viaggi-attori”. Intanto l’amministrazione si dice soddisfatta per la riuscita del concerto della locale Orchestra di Fiati

L’ambizione è quella di far entrare il borgo marino nel circuito dei “viaggi-attori”. Intanto l’amministrazione si dice soddisfatta per la riuscita del concerto della locale Orchestra di Fiati

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Pizzo da sogno, Pizzo da set cinematografico. È questa la convinzione dell’amministrazione comunale che intende puntare su un turismo che non si limiti ai soli mesi estivi, ma faccia vivere il borgo marino vibonese tutto l’anno. In questa prospettiva si inserisce l’iniziativa in programma mercoledì 7 agosto alle ore 21.30 al castello Murat, per la presentazione di “Calabria. Guida al cineturismo – Luoghi, film, personaggi”. «Pizzo, più volte preferita da registi e sceneggiatori di elevato calibro, ha tutte le carte in regola per intercettare anche quel target di viaggi-attori che vanno alla scoperta e alla ricerca dei luoghi-simbolo delle produzioni cinematografiche e televisive». È quanto dichiara l’assessore alla Cultura Giorgia Andolfi annunciando l’iniziativa, promossa dalle associazioni Nish, Kairos e Streusa e che prevede la partecipazione degli autori Eugenio Attanasio e Mariarosaria Donato, e si inserisce nella programmazione socio-culturale estiva della città che si appresta ad entrare nel clou. 

Informazione pubblicitaria

L’assessore Andolfi coglie l’occasione, con il sindaco Gianluca Callipo ed il consigliere delegato al Turismo Sharon Fanello, per esprimere soddisfazione per il successo di pubblico fatto registrare dal concerto estivo dell’Orchestra di Fiati Città di Pizzo. «Dello storico gruppo strumentale, tra le eccellenze e tra gli ambasciatori di Pizzo oltre i confini comunali – ha aggiunto l’assessore – apprezziamo l’impegno che continua ad investire nella formazione e nell’educazione artistica dei più giovani. Questo impegno è avvalorato dall’intenzione di voler costituire una junior band per avvicinare anche i più piccoli alla musica. In piazza Padiglione si è rinnovata la magia di questo atteso evento che da 22 edizioni riesce ad emozionare e calamitare numerose presenze. A coordinare l’impresa musicale portata avanti dai 40 elementi, tutti giovani pizzitani, sono stati i direttori e maestri Diego Ventura ed Alessandro Maglia che hanno regalato al numeroso pubblico emozioni e racconti in musica che hanno spaziato dalle composizioni originali alle colonne sonore». Il presidente dell’associazione Ventura ha voluto ricordare la figura del maestro Antonio Sirignano, scomparso pochi mesi fa, promotore e fondatore del Conservatorio di Vibo Valentia oltre che grande musicista.