San Costantino, tre giorni di festa in onore di San Rocco tra fede e musica

Don Francesco Sicari: «Sia occasione di crescita». Per la gioia dei giovani, previsto il concerto di Federica Carta e Shade

Don Francesco Sicari: «Sia occasione di crescita». Per la gioia dei giovani, previsto il concerto di Federica Carta e Shade

Informazione pubblicitaria

Ha preso il via con la tradizionale processione e “discesa” delle effigie che lo raffigurano, la festa dedicata dalla comunità di San Costantino Calabro a San Rocco. A conclusione della giornata, nel corso della santa messa il parroco don Francesco Sicari ha ricordato ai presenti il senso vero della festa in onore dei santi. Un evento che non può essere «solo un momento di evasione o di divertimento per la vita del paese» ma anzitutto «un’occasione di crescita nella fede, momento di preghiera e tempo propizio per quella conversione al vangelo che deve diventare il vero desiderio del nostro cuore. La vera devozione ai santi – ha proseguito il parroco – non si esprime in quelle forme esteriori che spesso rasentano un superstizioso sentimentalismo ammantato di folklore, ma consiste nel lasciare ispirare la propria vita sulle scelte anche forti, compiute da essi, come risposta vera e sequela di Cristo. San Rocco è stato un giovane che ha saputo riempire la sua lampada dell’olio della carità diventando buon samaritano del suo tempo. Tutto questo diventa per noi un impegno concreto: diventare anche noi nel nostro piccolo costruttori di bene, diffusori di amore, samaritani gli uni degli altri». La festa religiosa entrerà nel vivo il 16 agosto, memoria liturgica del Santo e si concluderà poi domenica 18 con la messa solenne e la processione. 

Per quanto riguarda l’aspetto civile, invece, il 16 si svolgerà la nona edizione de “Il ballo dei giganti” che vedrà 15 coppie delle tradizionali maschere dei giganti ballare al ritmo dei tamburi per le vie del paese. Il 17 agosto la serata sarà, invece, dedicata alla musica etno-folk con il gruppo “Tarantalive”, mentre il 18 agosto, dopo l’asta votiva dei prodotti in onore del Santo e il ballo del “cameduzzu ‘i focu”, alle 22 a prendersi la scena saranno Federica Carta e Shade, cantanti molto amati dai giovani. I due si sono esibiti in coppia all’ultimo Festival di Sanremo, con il brano “Senza farlo apposta” già insignito del disco d’oro. Proveniente da “Amici”, la Carta ha d’allora conquistato ben 5 dischi di platino e 2 dischi d’oro. In coppia con i La Rua e Shade si è anche esibita sul palco dei Wind Music Awards, premiata per il disco di platino ottenuto per l’album “Federica”. Anche il rapper torinese Shade (all’anagrafe Vito Ventura) è, attualmente, uno dei nomi più in voga della musica italiana. Dopo i successi di “Bene ma non benissimo” del 2017 e “Amore a prima vista” del 2018, anche quest’estate Shade è tornato con quello che si è già dimostrato un nuovo tormentone: con il brano “La hit dell’estate”, tra i più radiodiffusi e ballati del momento. I due cantanti hanno instaurato un feeling perfetto, che, per la gioia dei giovani, sicuramente darà i suoi frutti anche sul palcoscenico di San Costantino Calabro.