Mileto, anche Enzo Iacchetti e Maria Elena Fabi al “Raduno dei giganti” – Video

Il volto di “Striscia” e la conduttrice di Rai Uno insigniti di un riconoscimento, hanno preso parte alla tradizionale manifestazione che ha richiamato migliaia di persone

Il volto di “Striscia” e la conduttrice di Rai Uno insigniti di un riconoscimento, hanno preso parte alla tradizionale manifestazione che ha richiamato migliaia di persone

Informazione pubblicitaria

È stato un evento da grandi numeri, il “Raduno dei giganti” di Mileto, edizione 2019. Migliaia di persone ad assistervi, ben 42 coppie in cartapesta raffiguranti la nobile Mata e il truce Grifone e le rispettive varianti, con tanto di tamburini al seguito. Una presentatrice d’eccezione come l’inviata di “Uno Mattina in Famiglia” Maria Elena Fabi e, dulcis in fundo, l’ospitata amichevole dello storico conduttore di “Striscia la notizia” Enzo Iacchetti. Ritenuto, ormai, “uno di noi” da queste parti, tant’è che il sindaco Salvatore Fortunato Giordano ha deciso di assegnargli un encomio solenne, nel corso di una cerimonia svoltasi in mattinata nella sala consiliare di Palazzo dei normanni. Alla Fabi, anch’essa a Mileto in veste amichevole, a consegnarle un attestato di ringraziamento è stata, invece, la locale sezione Avis. Nell’occasione la conduttrice, nativa di Milano, ha svelato le sue origini calabresi, oltre che campane. La cerimonia di premiazione e di accoglienza si è svolta alla presenza di un folto numero di cittadini. Palpabile la commozione del poliedrico conduttore, poeta, cantante e attore di Cremona, per un encomio che non si aspettava. Iacchetti ha deliziato i presenti con l’imitazione del suo “pigmalione” Maurizio Costanzo e con alcune gag esilaranti. Prima di far tappa in Comune, però, aveva voluto incontrare in privato e lontano dai riflettori il 57enne Rocco Vangeli, immobilizzato da oltre 20 anni a causa di un incidente stradale. Un gesto che dà il senso della grandezza e dello spessore dell’uomo, oltre che dell’artista. 

La sua biennale partecipazione al “Raduno dei Giganti” è frutto dell’amicizia profonda che lo lega al miletese trapiantato in terra lombarda Franco Muzzopappa: “‘u rruggiatu” così come lui stesso ama fraternamente chiamarlo. Quella della bella e brava giornalista e conduttrice televisiva e radiofonica, scoperta anni fa da Renzo Arbore, è invece dovuta all’amicizia con l’altro miletese Lelè Corso. Nella sua discesa nella cittadina normanna, Enzino ha voluto con sé anche il fratello Mauro (da sempre il suo vero angelo custode) e il fido Mario Galeazzi, la finta Belen di “Striscia la notizia”. In serata, ad occupare la scena, assieme a Iacchetti, alla spalla Marietto e alla splendida Fabi, sono state, poi, le decine di coppie di Giganti in cartapesta provenienti da tutta la Calabria. Esibitesi a passo di danza e a ritmo di tamburi sino a tarda notte, sino all’amplesso finale del bacio struggente tra la nobile Mata e il saraceno Grifone, convertitosi per amore al cristianesimo, metafora del processo di rilatinizzazione portato a compimento mille anni fa, nel meridione d’Italia, da Ruggero I d’Altavilla, partendo proprio da Mileto, la città da lui elevata a capitale della propria contea normanna. Per il successo registrato anche in questa quinta edizione palese la soddisfazione del comitato organizzatore, in primis del presidente Salvatore Pititto, alias “Turi u’ tribunali”.