Stefanaconi: gusto, musica e tradizioni protagonisti della rinomata Sagra del pane

Torna l’atteso appuntamento enogastronomico dedicato al prodotto tipico del luogo. Pro loco al lavoro per assicurare ospitalità ai partecipanti che già si preannunciano numerosi 

Torna l’atteso appuntamento enogastronomico dedicato al prodotto tipico del luogo. Pro loco al lavoro per assicurare ospitalità ai partecipanti che già si preannunciano numerosi 

Informazione pubblicitaria

E’ ormai in dirittura d’arrivo, a Stefanaconi, l’appuntamento gastronomico più atteso dell’anno: la Sagra del pane. L’evento è ormai consolidato – e per molti imperdibile – tanto da essere giunto alla sua 27esima edizione con una formula praticamente invariata nel tempo, che punta tutto sul buon cibo della tradizione a prezzi accessibili e sull’intrattenimento musicale per tutti i gusti. Protagonista assoluto è, ovviamente, il pane. Prodotto peculiare del luogo che viene proposto in varie forme e varianti e che sarà possibile gustare anche appena sfornato dal forno pubblico di Villa Elena che per l’occasione sarà pienamente operativo. Teatro principale della festa sarà però la centrale piazza della Vittoria dove, a partire dalle 20 di oggi sabato 17 agosto, saranno attivi gli stand gastronomici – che offriranno altre prelibatezze tipiche – e l’animazione assicurata tra i tavoli da diversi gruppi musicali impegnati in spettacoli itineranti. Meticolosa, come sempre, l’organizzazione curata dall’associazione culturale Pro loco, guidata dal presidente Francesco Chiarella, che da giorni è impegnata ad assicurare agli avventori che anche quest’anno si preannunciano numerosi, la migliore ospitalità. Un’opera, sostenuta dall’Unpli, alla quale ha offerto il suo contributo anche l’amministrazione comunale, che patrocina l’evento cui si abbina la “Notte della musica”, con un occhio al grande festival enogastronomico “Mediterraneo nel borgo” che si svolgerà a settembre e che già promette di far molto parlare del caratteristico centro abitato posto a pochi chilometri da Vibo Valentia.