Tropea, sale la febbre per la parata storica sulla liberazione del 1615 – Video

L’evento che rievoca una vicenda poco conosciuta ai più ma di grande importanza è stato presentato in una conferenza stampa. Appuntamento a venerdì 23 agosto

L’evento che rievoca una vicenda poco conosciuta ai più ma di grande importanza è stato presentato in una conferenza stampa. Appuntamento a venerdì 23 agosto

Informazione pubblicitaria

Sale la febbre a Tropea per la parata storica del prossimo 23 agosto. L’evento rievocante la liberazione della città del 1615, giunto alla quinta edizione, è ormai diventato un appuntamento fisso del cartellone estivo e quest’anno si fregia di un’importante novità: l’istituzionalizzazione decisa dal Consiglio comunale. Ad annunciare la notizia è stato il deus ex machina della manifestazione, Dario Godano, presidente dell’associazione Libertas, nel corso della conferenza stampa di presentazione della parata svoltasi all’Antico sedile. Presenti anche il sindaco di Tropea, Giovanni Macrì, il presidente del Consiglio comunale, Francesco Monteleone, il presidente onorario dell’associazione Libertas, Saverio Di Bella, e il presidente della Consulta delle associazioni, Ottavio Scrugli, moderati dal giornalista Francesco Apriceno. Soddisfatto e felice è apparso il sindaco Macrì che ha confermato lo spessore della kermesse: «È uno degli eventi legati alla città in assoluto tra i più importanti, tanto da averlo istituzionalizzato. È un fatto storico sconosciuto ai più, anche a molti tropeani, quindi questa rievocazione favorisce anche l’interesse e l’amore per la città e fa capire quale sia stata l’importanza di Tropea nel corso dei secoli». A illustrare il programma è stato invece Dario Godano: «Si partirà con la novità di quest’anno: gli archibugieri di Cava de’ Tirreni che muoveranno dal Largo Galluppi per le vie del centro. A seguire il corteo dei giuristi Lauro, D’Aquino e Pelliccia e la proclamazione dell’annullamento dell’atto di vendita al principe Ruffo di Scilla. Verranno poi incoronati i giuristi e lette delle poesie celebranti la città prima di passare alla consegna delle targhe Antichità, Bellezza e Nobiltà. In chiusura ci sarà lo spettacolo degli archibugieri che spareranno da Largo Cannone. Il tutto alla presenza di decine di figuranti che assisteranno all’evento dai numerosi balconi dei palazzi secolari». L’evento, che sarà seguito dalle telecamere di LaC Tv, si svolgerà grazie al contributo del Comune di Tropea e al patrocinio morale della Regione Calabria, della Provincia di Vibo Valentia e dei Comuni di Parghelia, Zambrone, Zaccanopoli, Drapia, Ricadi e Spilinga. Coinvolti anche la Consulta delle associazioni di Tropea, l’Asscom, l’Istituto d’istruzione superiore, l’associazione I tri da cruci, i gruppi folk Le chiazzarole e Città di Tropea, Laboart, l’Accademia degli affaticati, il Monte sussidiario Parghelia, Med experience, il club Unesco di Vibo Valentia, la Pro loco di Tropea e l’Unicram. La parata prenderà il via alle 18:30 di venerdì 23 agosto. 

Informazione pubblicitaria