Donne migranti e pratiche di scrittura al porto di Vibo Marina

Iniziativa della Pro Loco con la terza edizione della rassegna letteraria di “Ti Porto un libro: incontri con l’autore”

Iniziativa della Pro Loco con la terza edizione della rassegna letteraria di “Ti Porto un libro: incontri con l’autore”

Informazione pubblicitaria

La terza edizione di “Ti Porto un libro: incontri con l’autore” – rassegna letteraria con ben dieci incontri organizzata sul retro banchina Fiume alle spalle del punto Iat estivo al porto di Vibo Marina – continua giovedì 22 agosto alle ore 21.30 con il tema scottante del fenomeno migratorio. La questione delle donne migranti, inaugurata simbolicamente giovedì 8 agosto da Stefania Salvino e deliziata dal suono della vihuela di Edoardo Carmelo Marchese, con la voce di Rosalba Tulino per dei testi eccezionali di San Francesco di Paola, prosegue quindi giovedì.

Informazione pubblicitaria

L’ottavo appuntamento di questa terza edizione di “Ti Porto un libro” vedrà come protagonista una giovane dottoressa di ricerca in studi internazionali all’Università di Napoli “L’Orientale”: Simona Miceli, cultore di sociologia dei processi culturali al Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università della Calabria. L’autrice presenterà in tale occasione il suo libro “Un Posto nel Mondo: Donne Migranti e Pratiche di Scrittura”Simona Miceli spiegherà cosa significa andare oltre i pregiudizi troppo consolidati nei confronti delle donne che migrano. Lo farà raccontando la sua ricerca attorno a donne migranti che hanno scritto sulla loro esperienza. Ecco perché per parlare con l’autrice e rispondere assieme a lei alla domanda: “E se gli altri foste voi?” occorrerà essere presenti giovedì 22 agosto alle 21.30 a “Ti Porto un libro”. Dialogherà con l’autrice Adele Valeria Messina, mentre la vihuela suonata da Edoardo Carmelo Marchese e la voce di Rosalba Tulino che farà la reading di testi straordinari di San Francesco di Paola mostreranno alla fine cosa vuol dire avere “un posto nel mondo”.