Assegnati a Pizzo i premi del concorso fotografico “Paolo Scisciani”

Vincitore Antonio Teti con una foto sui rievocatori napoleonici mentre entrano nella chiesa di San Giorgio

Vincitore Antonio Teti con una foto sui rievocatori napoleonici mentre entrano nella chiesa di San Giorgio

Informazione pubblicitaria

In occasione dell’ultima Giornata Murattiana, alla presenza di un folto pubblico sono stati assegnati i premi del concorso fotografico “Paolo Scisciani”. Il vincitore del primo premio è stato Antonio Teti con una bellissima fotografia dove ha colto il momento magico di tutti i rievocatori napoleonici che partecipano alle rievocazioni di Pizzo. Il momento, al quale nessuno si sottrae, è quello in cui entrano nella chiesa di San Giorgio Martire per rendere omaggio alla salma del Re, sepolto nella terza fossa comune al centro della stessa. Dalla morte avvenuta il 13 ottobre 1815 nonostante vari tentativi la salma non è stata mai ritrovata. “E non poteva essere diversamente – spiega Giuseppe Pagnotta, presidente della Gioacchino Murat onlus – essendo la stessa mescolata con i resti mortali di migliaia di altri pizzitani che fino al 1836 furono sepolti in quella chiesa. Paolo Scisciani era il presidente dell’associazione Tolentino 815, recentemente scomparso per una brutta e gravissima malattia, con la quale l’associazione Murat onlus è gemellata. Grande appassionato di storia napoleonica e murattiana in particolare organizzava la rievocazione storica della battaglia di Tolentino. Dobbiamo a lui – conclude Pagnotta – se siamo cresciuti fino a diventare un’associazione a livello internazionale, alle sue idee, al suo sostegno, al suo entusiasmo. Il secondo premio è stato assegnato a Vincenzo Romeo”.

Informazione pubblicitaria