Il teatro protagonista dell’ultimo evento estivo organizzato da “Nicotera Nostra” – Video

L’associazione guidata da Rory Scerbo ha portato in città il cantastorie Nino Racco: «Grande serata a coronamento di una serie di manifestazioni con al centro la nostra cultura» 

L’associazione guidata da Rory Scerbo ha portato in città il cantastorie Nino Racco: «Grande serata a coronamento di una serie di manifestazioni con al centro la nostra cultura» 

Informazione pubblicitaria

Si è concluso con il cantastorie Nino Racco il ciclo di eventi culturali organizzato quest’estate dall’associazione “Nicotera Nostra”. Una serata dedicata al racconto teatrale delle vicende del bandito siciliano Salvatore Giuliano, con il grande interprete, originario di Bovalino, che ha iniziato la sua formazione negli anni Ottanta a Roma. Racco, conoscitore della teatralità meridionale, studiata sin dalle sue origini, ha messo in scena diversi spettacoli personali. In questo incontro nicoterese ha riscosso il successo che i presenti gli hanno tributato con un grande applauso a conclusione della sua interpretazione.

Informazione pubblicitaria

L’idea di chiudere con l’autore bovalinese è stata di Rory Scerbo, da luglio nuovo presidente dell’associazione che ha come obiettivo principale quello di «promuovere la cultura in ogni sua sfaccettatura e condurre Nicotera e i suoi abitanti alla riscoperta degli antichi valori e delle tradizioni di una terra ricca di storia e sapere». L’estate è ormai alle spalle, ma il sodalizio ha già in cantiere numerose altre iniziative in vista del periodo invernale e natalizio, a cominciare dall’organizzazione sul concorso di presepi.