lunedì,Giugno 17 2024

Nuove tecnologie e le sfide per il futuro, studenti protagonisti del “Tropea borgo delle steam”

Intelligenza artificiale, scienza e formazione nei laboratori promossi nell’ambito del progetto. Per la giornata conclusiva, atteso il ministro Valditara

Nuove tecnologie e le sfide per il futuro, studenti protagonisti del “Tropea borgo delle steam”

Il centro storico di Tropea, Palazzo Santa Chiara, ha accolto la cerimonia di apertura di Futura “Tropea Borgo delle Steam”, moderata e gestita dagli esperti del Ministero dell’istruzione. Per Steam si intende un metodo di apprendimento interdisciplinare che mira ad avvicinare gli studenti di ogni provenienza sociale alle discipline matematiche e scientifiche. L’appuntamento ha dato il via a quattro giornate di laboratori e formazione per 300 studenti delle scuole calabresi, docenti e dirigenti.

L’iniziativa a Tropea

A salutare l’avvio lavori, il dirigente scolastico dell’Istituto di istruzione superiore “Galluppi” di Tropea Nicolantonio Cutuli il quale ha voluto sottolineare l’importanza dell’evento organizzato dall’Iis di Tropea, polo formativo per l’ambito territoriale Calabria 013 e scuola capofila per la formazione dei docenti.

Quindi gli interventi di Giuseppe Marucci, ispettore del Ministero dell’istruzione e del merito e, in collegamento, Paola Frassinetti, sottosegretario di Stato del Mim e Antonella Iunti, direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale della Calabria. Rimarcata l’importanza dell’utilizzo delle steam poiché «la complessità del mondo contemporaneo richiede il potenziamento dell’apprendimento interdisciplinare e un utilizzo consapevole delle nuove tecnologie; solo in tal modo la scuola italiana riuscirà a formare studenti e nuove generazioni capaci di affrontare le sfide del futuro».

I laboratori

Sei i Laboratori che impegneranno alunni e docenti durante le quattro giornate improntati sulle metodologie Challenge Based Learning, Outdoor Learning e Art Based Learning e presentati al pubblico dai docenti esperti formatori.

  • Lab.1 “Tropea: il Borgo delle Arti”, percorso esplorativo che unisce arte, storia e scienze ambientali, offrendo ai giovani studenti della scuola primaria un’occasione unica per immergersi nel ricco patrimonio culturale e naturale del luogo, esplorandone le bellezze storico-artistiche, per poi tradurre queste esperienze in progetti artistici personali supportati dalle nuove tecnologie.
  • Lab.2 “Video Game Art” percorso che consente agli studenti di esplorare alcuni luoghi di grande interesse artistico-culturale di Tropea come fonte di ispirazione per la creazione di nuovi videogiochi rafforzando, così, le “Skills in game design” e le “Skills developed through video games” (competenze sviluppate attraverso i video-giochi).
  • Lab.3 “Escape Room Galluppi” percorso volto a far conoscere agli studenti il filosofo tropeano Galluppi creando un gioco in realtà virtuale rafforzando, così, il Team Buildin (costruzione della squadra).
  • Lab.4 “Meta Tropea” innovativa caccia al tesoro a quiz che si propone di far conoscere il patrimonio artistico e culturale del territorio attraverso l’IA e la realtà virtuale.
  • Lab.5 “Vela Steam 1” e Lab. 6 “Vela steam 2” laboratori volti alla tutela del patrimonio ambientale e marino attraverso il monitoraggio della costa con le barche a vela delle scuole attrezzate a laboratorio Steam.

La realizzazione di “Tropea Borgo delle steam” è stata possibile grazie ad un intenso lavoro sinergico tra scuola e territorio. Ringraziamenti sono giunti all’indirizzo di Vincenzo Aristide Di Salvo, amministratore delegato della Porto di Tropea S.p. A., Giuseppe Maria Romano, priore della Confraternita dei Bianchi di S. Nicola e Antonello Scalamandrè, dirigente scolastico del Liceo “V. Capialbi” scuola capofila Cal 12.

L’evento si concluderà venerdì 31 maggio alla presenza del ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara.

Articoli correlati

top