L’Europa a scuola per formare i cittadini di domani

Il Centro “Europe Direct” del Comune di Vibo Valentia prosegue con gli incontri nelle scuole. In questi giorni il ciclo dei seminari ha fatto tappa nelle Scuole di Ricadi e Spilinga

Il Centro “Europe Direct” del Comune di Vibo Valentia prosegue con gli incontri nelle scuole. In questi giorni il ciclo dei seminari ha fatto tappa nelle Scuole di Ricadi e Spilinga

Informazione pubblicitaria
"Lezione di Europa" in una classe
Informazione pubblicitaria

Educare alla cittadinanza europea fin da piccoli, per avere un domani dei cittadini con una visione globale sul mondo che li circonda. Il ciclo dei seminari “A Scuola di Europa”, promosso dal Centro “Europe Direct” del Comune di Vibo Valentia e rivolto agli Istituti Scolastici del territorio per educare alla cittadinanza europea, in questi giorni ha fatto tappa nelle scuole primarie di Ricadi e Spilinga.

Informazione pubblicitaria

Un percorso didattico che si propone di sensibilizzare gli studenti ai temi della cittadinanza europea e su ciò che questo oggi significa per loro in termini di opportunità, protezione, diritti riconosciuti e libera circolazione, promuovendo la scoperta dei valori dell’integrazione europea e delle sue tappe fondamentali.
A fare da guida ai giovanissimi studenti delle due scuole, in tre incontri diversi sono stati i responsabili Maurizio Lo Vecchio e Franco Barbalace di “Europe Direct” Vibo Valentia, che hanno illustrato i principi e il funzionamento dell’Unione Europea, proiettando delle slide appositamente preparate per i bambini con animazioni e giochi interattivi sulle Istituzioni comunitarie, alla presenza tra l’altro, dei rappresentanti delle istituzioni scolastiche e delle Amministrazioni Comunali. Incontri che come solitamente accade hanno incuriosito i bambini e stimolato domande e interventi sia da parte degli stessi alunni e sia da parte degli insegnanti.

«Gli incontri – fanno sapere i promotori – proseguiranno prossimamente anche negli Istituti superiori, dove naturalmente le tematiche “europee” affrontate riguarderanno argomenti più tecnici, su programmi e progetti della stessa Comunità Europea, così come avviene da qualche anno con i diversi comparti istituzionali, imprenditoriali e culturali della città di Vibo Valentia, che ricordiamo ospita uno dei Centri di informazione italiani della “Rete Europe Direct”, la rete d’informazione che agisce come intermediario tra l’Unione europea ed i cittadini a livello locale. La stessa offre informazioni, consulenze, assistenza e risposte a domande sulle istituzioni, la legislazione, le politiche, i programmi e le possibilità di finanziamento dell’Unione europea».

«Essere cittadini europei consapevoli è indispensabile per poter costruire la propria vita – ha poi sottolineato il responsabile Maurizio Lovecchio – affrontando le difficoltà e sapendo cogliere le opportunità che essa offre. Incoraggiare i cittadini, in particolar modo i giovani, a impegnarsi attivamente nella vita politica e sociale è recentemente diventata una priorità crescente sia a livello nazionale sia a livello europeo. Con il Progetto di educazione alla cittadinanza europea, il centro “Europe Direct Vibo Valentia”, fa proprio l’obiettivo di promuovere la cittadinanza attiva nei sistemi educativi: è importante che nelle scuole entrino questi contenuti e che i nostri bambini e ragazzi possano avere l’opportunità di conoscere i propri diritti di cittadini europei».