venerdì,Luglio 19 2024

Mostra al MuMe di Parghelia: dal 5 luglio al 5 agosto 15 artisti espongono nel segno dell’amore per la natura

Fotografi, pittori e scultori provenienti da Italia, Francia e Austria contribuiranno a veicolare messaggi di inclusione e sostenibilità ambientale

Mostra al MuMe di Parghelia: dal 5 luglio al 5 agosto 15 artisti espongono nel segno dell’amore per la natura
La locandina dell’evento

L’amministrazione comunale di Parghelia ha dato il suo sostegno alla mostra “Arte senza frontiere”, un progetto che unisce artisti provenienti da diverse parti del mondo nel nome della bellezza e dell’arte come linguaggio universale. Sede dell’evento, che si terrà venerdì 5 luglio alle ore 19, è il Museo MuMe dove ben 15 artisti, provenienti da Italia, Francia e Austria, esporranno le loro opere. Attraverso la fotografia, la pittura, la scultura e opere realizzate con materiali ferrosi e vegetali, gli artisti esporranno la loro personale visione della bellezza, dell’umanità e del rispetto per la natura. Tra di loro, ci saranno anche due giovani talenti locali che porteranno il loro prezioso contributo all’evento.

«La mostra, curata dall’architetto Vincenzo Calzona e con la collaborazione della Pro Loco di Parghelia, ha lo scopo di promuovere valori di inclusione, sostenibilità ambientale e bellezza dei luoghi – hanno fatto sapere gli organizzatori -. L’inaugurazione, sarà un’occasione per scoprire e apprezzare le opere di questi artisti che hanno viaggiato per il mondo con le loro creazioni».

«”Arte senza frontiere” è un progetto che dimostra che, nonostante le divisioni e le tensioni del nostro tempo, l’arte può essere un potente strumento di unione e fratellanza. Un linguaggio universale che va oltre confini e differenze, portando il messaggio di pace e bellezza a tutti». Ecco urti gli artisti che parteciperanno all’esposizione: Rigutto Yglix (Francia), Eugenio Azzola (Austria), Ljdia Musso (Calabria), Guerrino Zorzit (Friuli), Paolo Di Marco (Friuli), Antonino Denami (Calabria), Giusy Giannini (Calabria), Antonio Giannini (Calabria), Giuseppe Giannini (Calabria), Carmelo Lebrino (Calabria), Ciccio Massara (Calabria), Antonio Palamara (Calabria), Cosimo Rombolà (Calabria), Francesco Rombolà (Calabria), Galiano Lombardi (Puglia).

Leggi anche ⬇️

Articoli correlati

top