Vibo, al Capialbi la prima fiera dei musei della Magna Grecia – Video

Il Museo archeologico nazionale ospita la prima edizione della rassegna che, attraverso incontri, workshop e stand espositivi, mette in vetrina i tesori del Sud Italia
Il Museo archeologico nazionale ospita la prima edizione della rassegna che, attraverso incontri, workshop e stand espositivi, mette in vetrina i tesori del Sud Italia
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il Museo archeologico nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia vede svolgersi, da ieri, sabato 19, e fino a oggi, domenica 20 ottobre, la prima edizione della Fiera dei musei della Magna Grecia e della Sicilia. Una due giorni di stand, convegni, workshop animati da archeologi, studiosi, accademici, impegnati ad indagare il patrimonio dell’Italia meridionale. Obiettivo, tutelare promuovere e rafforzare i luoghi della cultura, scrigno della nostra identità greca.

Informazione pubblicitaria

Bonofiglio: «valorizzare il territorio». Ad illustrare finalità ed obiettivi dell’evento – il terzo grande appuntamento presente nel calendario dei festeggiamenti ufficiali per il cinquantennale del Capialbi, il direttore del museo Adele Bonofiglio. «L’obiettivo è quello di valorizzare il territorio vibonese, inserendolo nel contesto magnogreco. Gli stand ospitano risorse umane e materiale divulgativo di ogni singolo museo: (dall’archeologico di Reggio al Museo di Metaponto, da Locri a Lamezia, da Crotone  a Monasterace e Bova Marina, ndr). La presenza in loco dei referenti dei musei darà modo ai visitatori di effettuare una ricognizione importante dei tesori ivi contenuti, anche grazie all’ausilio di strumenti di comunicazione digitale. La seconda giornata, quella di oggi, prevede anche un workshop di confronto tra attori della scena culturale. Ci saranno infatti i protagonisti deputati a far sì che domani, in concreto, il nostro patrimonio culturale diventi finalmente risorsa. Lo spin-off dell’Unical, start up, imprenditori dei beni culturali e operatori turistici. Gli stand si sono aperti ieri, in concomitanza con il convegno che ha ospitato i saluti di Antonella Cucciniello, direttore Polo Museale della Calabria e della stessa Bonofiglio. A seguire, la presentazione del progetto Vibo in bus a cura di Luigi Saeli, presidente Pro Loco Vibo Valentia, Francesco Columbro, curatore sito web e piattaforma “Vibo in bus” e Monica Fidotti, dell’Aprt Calabria. Nella giornata di oggi, dopo il workshop, proseguirà l’attività divulgativa degli stand, sino al pomeriggio.