Tropea, presentato il nuovo libro della giornalista Vittoria Saccà

Successo di pubblico per la prima di Alkaid – L’ultima stella edito da Mario Vallone che affronta il delicato tema della violenza sulle donne
Successo di pubblico per la prima di Alkaid – L’ultima stella edito da Mario Vallone che affronta il delicato tema della violenza sulle donne
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il Centro culturale di Tropea gremito ha salutato la prima uscita del libro della giornalista Vittoria Saccà, Alkaid – L’ultima stella. L’incontro di questo pomeriggio ha visto la partecipazione di importanti personalità: oltre all’autrice e all’editore, Mario Vallone, che ha coordinato gli interventi, erano presenti anche Luigia Barone, giudice onorario al Tribunale dei minori di Catanzaro, Beatrice Lento, presidente dell’associazione Sos Korai, e Nicola Rombolà, docente di materie letterarie. Alla base dell’opera della giornalista tropeana, ambientata proprio nella cittadina tirrenica, il tema della violenza sulle donne, purtroppo sempre più attuale, in particolare in una regione come la Calabria, dove i reati (ma per fortuna anche le denunce) sono all’ordine del giorno. Un libro basato sulla speranza che «la violenza sulle donne – si legge nella quarta di copertina – trovi una via d’uscita e sparisca per sempre dalle nostre vite. Nella speranza che uomo e donna sappiano rispettare le volontà e la libertà l’uno dell’altra».

Informazione pubblicitaria

Vittoria Saccà vive e lavora a Tropea. Già docente di lettere presso il Liceo scientifico G. Berto di Vibo Valentia, è giornalista pubblicista e collabora con Il Quotidiano del Sud dal 1998. È autrice di fiabe e filastrocche per bambini, di opere teatrali per il mondo della scuola, di racconti, di poesie. Ha pubblicato Poesie (1972), Un soffio di poesie (1995), Tropea la bella addormentata (1998), Federica Monteleone per la vita (2007), Semplicemente noi (2008), Primo Quaderno Unitrè (2011), Speciale Quaderno Unitrè (2013), All’ombra delle ali (2013), Cielo arancio (2014), Parole nel comò – racconti dall’Aspromonte al Tirreno (2014), Un anno in rime (2015), Cipino e altre piccole storie (2016), Le fiabe delle nonne e dei nonni (2018). Tanti i premi e i riconoscimenti alle sue opere letterarie e al suo impegno giornalistico tra cui si menzionano il Premio Raf Vallone nel 2016, il Premio alla Professionalità attribuitole dal club Rotary nel 2018. Vittoria Saccà è anche pittrice e critica d’arte. Molte sue tele sono in mostra permanente negli Usa e in collezioni private.