“Impastiamo con il cuore”, successo per la lezione di pizza napoletana con lo chef Esposito

Si è svolto in un noto locale di Pizzo, il progetto di cucina e integrazione che ha visto protagonisti gli alunni della scuola “Amerigo Vespucci” di Vibo Marina e i ragazzi dell’Alberghiero di Tropea

Si è svolto in un noto locale di Pizzo, il progetto di cucina e integrazione che ha visto protagonisti gli alunni della scuola “Amerigo Vespucci” di Vibo Marina e i ragazzi dell’Alberghiero di Tropea

Informazione pubblicitaria
La lezione dello chef Esposito

Grande entusiasmo e partecipazione la manifestazione di cucina solidale “Impastiamo con il cuore”, svoltasi lo scorso week-end a Pizzo Calabro al ristorante Olimpus dello chef napitino Giuseppe Romano.

Traspare infatti con evidenza, dalle parole dell’organizzatore Francesco Castagna, la «soddisfazione per il risultato raggiunto nella due giorni dedicata all’integrazione tra culture diverse tramite l’arte della pizza, degli scolari dell’Istituto scolastico “Amerigo Vespucci” di Vibo Marina.

Insegnante d’eccezione per l’occasione, del corso gratuito offerto alle ragazze ed ai ragazzi di varie nazionalità europee ed extraeuropee che frequentano la scuola media, è stato il famoso pizzaiolo sorrentino Antonino Esposito, volto noto della Tv e protagonista di numerose puntate di “MasterChef”.

«Con grande maestria in effetti – si legge in una nota -, Esposito ha saputo impartire ai giovani alunni non solo nozioni e segreti dell’antica arte campana della preparazione della vera pizza napoletana ma, ha cercato di trasmettere loro la passione e la dedizione che essi stessi dovranno avere in futuro oltre che nel lavoro in genere, anche e soprattutto, nel rispetto reciproco tra persone con culture differenti, il quale nella ristorazione è dote fondamentale per collaborare fianco a fianco in modo proficuo».

Ulteriore gratificazione si è poi avuta nella serata, dove per la cena aperta al pubblico, sono stati invece protagonisti gli allievi maggiori dell’Istituto commerciale per i servizi turistici ed alberghieri di Tropea i quali, «giovanissimi ma con alle spalle già un notevole bagaglio di esperienza, hanno contribuito in maniera fondamentale alla riuscita della serata».

L’evento è stato realizzato grazie anche alla partecipazione di imprese locali quali Cantine Benvenuto, Hotel Rocca Sena, Studio Artspace131, Digital Ricordi, Pasticcerie Cicciò, Gelaterie Belvedere; dunque non resta che aspettare la prossima edizione di questa kermesse d’integrazione ed arte culinaria che già promette nuove ed entusiasmanti sorprese.

“Impastiamo con il cuore”, lo chef Esposito insegna i segreti della pizza agli studenti vibonesi