Vibo Marina, applausi per il saggio dell’associazione musicale “Shekina”

Il presidente Lucia Quattrocchi: «L’obiettivo è quello di incoraggiare i ragazzi, specie quelli che non hanno molte possibilità economiche, allo studio della musica»

Il presidente Lucia Quattrocchi: «L’obiettivo è quello di incoraggiare i ragazzi, specie quelli che non hanno molte possibilità economiche, allo studio della musica»

Informazione pubblicitaria
Gli allievi della "Shekina" con i loro insegnanti

L’associazione musicale “Shekina” ha concluso, nei giorni scorsi a Vibo Marina, la sua annuale attività musicale con un saggio di tutti i suoi allievi.

Grazie alla preziosa collaborazione dei maestri Rosario Alviano (pianoforte), Domenico Arena (chitarra) e Sharon Tommaselli (violino), l’associazione no-profit, che si è distinta per la partecipazione di suoi allievi a concorsi importanti sul territorio ottenendo certificazioni presso il Conservatorio “F. Torrefranca” di Vibo Valentia, «consolida così in maniera sempre più sostanziale la sua proposta formativa sul territorio vibonese».

Il suo presidente, Lucia Quattrocchi, direttore della Schola Cantorum della Parrocchia di Vibo Marina, per il nuovo anno ha già in porto nuove idee “musicali”: «Il nostro obiettivo – ha riferito – è cercare con ogni sforzo possibile di incoraggiare lo studio dei fanciulli dell’arte della musica. Cerchiamo, anche per i ragazzi che non hanno molte possibilità economiche ma che sognano di suonare, di abbattere qualunque ostacolo, consentendo di “innamorarsi” di uno strumento e di alimentare “i sogni”. I ragazzi – prosegue Lucia Quattrocchi – sono ciò che di più prezioso hanno le famiglie, la società, lo Stato; vengono consegnati a noi e uno dei modi per tenerli lontani dal male è la bellezza dei loro sogni».

In cantiere per l’immediato futuro vi è poi la realizzazione della banda “M. Quintieri” e di un coro di voci bianche, con concerti dal vivo sulla spiaggia di Vibo Marina nonché altre iniziative avente come obiettivo la bellezza musicale.