A Zambrone un museo all’aperto dedicato alle donne calabresi

Il Comune si aggiudica un finanziamento regionale. Obiettivo: valorizzare il grande contributo delle donne calabresi al progresso nazionale
Il Comune si aggiudica un finanziamento regionale. Obiettivo: valorizzare il grande contributo delle donne calabresi al progresso nazionale
Informazione pubblicitaria
La piazza principale di Zambrone
Uno scorcio di Zambrone
Informazione pubblicitaria

Numerose sono le pubblicazioni, opere, eventi che riguardano i calabresi illustri e ce ne sono parecchi in ogni campo, dalla filosofia alla matematica alla storia alla scienza e così via. Meno conosciuto è l’apporto che le donne della Calabria hanno dato non solo alla nostra regione, ma alla storia e al progresso dell’intera nazione. Il Comune di Zambrone intende colmare questa lacuna, che rappresenta anche un debito di riconoscenza nei confronti di un universo meno considerato dalla narrazione ufficiale, ma che, nel silenzio delle retrovie, nella maggior parte dei casi, o anche in prima linea quando si è data la possibilità, ha dato il suo fondamentale contributo, anche se poco considerato. Per conseguire tale finalità, l’amministrazione comunale ha attivato un progetto dagli alti contenuti culturali, giudicato positivamente dalla Regione Calabria.

Quest’ultimo Ente, infatti, dipartimento Istruzione e attività culturali, ha pubblicato ieri il decreto di approvazione della graduatoria provvisoria nell’ambito della misura Pac 2014/2020 funzionale alla “valorizzazione del sistema dei beni culturali e per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria”. Fra i progetti finanziati, con un lusinghiero 18esimo posto in graduatoria, rientra anche quello ideato dall’amministrazione comunale di Zambrone: “Calabria al femminile”. Una parte dell’esecuzione e, precisamente, nella misura di 20mila euro, sarà pertanto finanziata dalla Regione Calabria.

Si tratta di un’idea ambiziosa da ultimare entro l’anno corrente che, nella cornice programmatica sopra delineata, punta a conseguire una pluralità di obiettivi. In primis, valorizzare l’elemento storico femminile della Calabria. Ciò avverrà su differenti livelli. In parte mediante la realizzazione di iniziative culturali coerenti, già avviati e realizzati dall’Ente. In parte, mediante la creazione di una traccia storica destinata ad essere fortemente radicata nella comunità in una prospettiva che oltrepassa i confini comunali e dell’estemporaneità. E così è stata ideata la realizzazione di un museo a cielo aperto che non a caso sarà impiantato proprio nella centrale Piazza Otto Marzo del Comune di Zambrone, realizzata e dedicata all’universo femminile già nel lontano 1988.

Informazione pubblicitaria