Serra, gli alunni della “Tedeschi” salutano l’anno tra arte e racconti

Attraverso la didattica a distanza, i ragazzi della scuola secondaria di primo grado, hanno presentato il progetto "L'arte del raccontare per promuovere valori e idee"
Attraverso la didattica a distanza, i ragazzi della scuola secondaria di primo grado, hanno presentato il progetto "L'arte del raccontare per promuovere valori e idee"
Informazione pubblicitaria

A conclusione dell’anno scolastico 2019/2020, i ragazzi della scuola secondaria di primo grado “Azaria Tedeschi” di Serra San Bruno, attraverso la Didattica a distanza, coordinati dalla professoressa Maria Crispo, hanno presentato il progetto “L’arte del raccontare per promuovere valori e idee”. In collaborazione con Radio Serra 98, i ragazzi delle diverse classi si sono alternati nel raccontare storie con grande entusiasmo ed emozione. «Un bel modo per sentirsi più vicini a causa della situazione emergenziale Covid-19 e della sospensione in presenza delle attività didattiche – sottolineano Maria Crispo -. Il laboratorio artistico-teatrale, mediante la nuova esperienza della didattica a distanza, ha consentito preziosi momenti di socializzazione attraverso una didattica per competenze al fine di rendere gli alunni protagonisti attivi dell’apprendimento. Non è stato facile, in un momento storico complesso, ma abbiamo cercato di mantenere la relazione e di personalizzare l’offerta formativa, entrando nelle famiglie “in punta di piedi” per condividere principi universali e morali. Colgo l’occasione – conclude la docente – per ringraziare il nostro dirigente scolastico, Giovanni Valenzisi, che con grande professionalità, impegno e dedizione ha fatto in modo che la Dad fosse un’opportunità per tutti».