Il castello di Bivona torna a splendere: inaugurata l’antica fortificazione

Fa parte del Parco archeologico Hipponion-Valentia. Il sindaco: «Presto apriremo gli altri siti». L’archeologa: «Grazie a tutti i volontari»
Fa parte del Parco archeologico Hipponion-Valentia. Il sindaco: «Presto apriremo gli altri siti». L’archeologa: «Grazie a tutti i volontari»
Informazione pubblicitaria
L'inaugurazione del castello di Bivona
Informazione pubblicitaria

Ripulito, rimesso a “nuovo” e pronto ad essere finalmente visitato. Il castello di Bivona, grazie ad un intervento straordinario durato settimane da parte di associazioni di volontariato, sotto la guida esperta dell’archeologa Mariangela Preta che ha coordinato i lavori e con il supporto dell’amministrazione comunale di Vibo Valentia, è stato inaugurato ieri pomeriggio alla presenza di numerosi cittadini e rappresentanti delle istituzioni.

Informazione pubblicitaria
Il concerto al castello

A fare gli onori di casa, oltre alla Preta, il sindaco Maria Limardo, che ha auspicato che a breve possa essere inaugurato l’intero Parco archeologico urbano “Hipponion-Valentia”, di cui il castello di Bivona è solo una parte. Il resto comprende anche le mura greche della città, il belvedere, il tempio del Cofino e altri insediamenti archeologici.

L’inaugurazione è avvenuta con una visita guidata e con un concerto offerto dall’associazione “Incontri Musicali degli Dei” presieduta da Maurizio Bonanno durante il quale si sono esibiti musicisti di alto spessore quali il violinista Manuel Arlia, già componente dell’orchestra Luigi Cherubini fondata dal maestro Riccardo Muti con cui ha fatto tournée in tutto il mondo, ed il violoncellista Francesco Valenzise attivo in formazioni da camera e orchestra in Italia e all’estero».