Riparte a pieno regime il Museo archeologico Capialbi di Vibo Valentia

Dopo una fase iniziale di riapertura nei giorni di sabato e domenica, la struttura torna ad essere accessibile per tutta la settimana, escluso il lunedì
Dopo una fase iniziale di riapertura nei giorni di sabato e domenica, la struttura torna ad essere accessibile per tutta la settimana, escluso il lunedì
Informazione pubblicitaria
Una sala del Museo archeologico statale di Vibo
Informazione pubblicitaria
Antonella Cucciniello
Adele Bonofiglio

Ritorna ad operare a pieno regime il Museo archeologico nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia. Dallo scorso 4 luglio, dopo i mesi di chiusura imposti dal propagarsi della pandemia da covid-19, la realtà di pertinenza della Direzione regionale Musei Calabria, guidatada Antonella Cucciniello, ha riaperto al pubblico (unitamente al Museo ed al Parco archeologico di Sibari) nei soli giorni di sabato e domenica.

Da martedì 4 agosto, invece, con il supporto dei tirocinanti della Regione Calabria, si ritorna alla normalità e le varie strutture dirette da Adele Bonofiglio schiuderanno le proprie porte ai visitatori anche negli altri giorni della settimana, escluso il lunedì, garantendo anche in questo caso le condizioni essenziali di fruibilità e la piena applicazione della normativa vigente in materia di contenimento del contagio da coronavirus. Il Museo della Sibaritide garantirà l’apertura al pubblico dalle 9.00 alle 20.00, con ultimo ingresso alle 19.00 (massimo 5 persone per volta compresa eventuale guida). Il Parco archeologico di Sibari, invece, potrà essere visitato dalle 9.00 alle 19.00, con chiusura della biglietteria alle 18.00 (massimo 15 persone per volta compresa eventuale guida).
Per quanto riguarda il Museo “Vito Capialbi” di Vibo Valentia, infine, l’apertura al pubblico è prevista dalle 10.00 alle 20.00, con ultimo ingresso alle 19.00 (massimo 5 persone per volta compresa eventuale guida).

Informazione pubblicitaria