Mongiana, cresce l’Ordine Costantiniano

Il sindaco Iorfida è Cavaliere dell’Ordine; medaglia di bronzo per Aloi, comandante Forestale. Il prossimo raduno, previsto nelle Serre vibonesi

Il sindaco Iorfida è Cavaliere dell’Ordine; medaglia di bronzo per Aloi, comandante Forestale. Il prossimo raduno, previsto nelle Serre vibonesi

Informazione pubblicitaria
Evento a Mongiana
Informazione pubblicitaria

A Mongiana, nel Vibonese, nella Chiesa della “Beata Vergine delle Grazie”, si è svolta  la celebrazione religiosa a cui hanno partecipato i cavalieri della Delegazione Calabria del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio. Al termine della messa, officiata da Padre Casimiro e da don Martin Groguè, cavaliere di Grazia Ecclesistica, il commendatore Aurelio Badolati in un suo intervento ha illustrato i principi fondamentali dell’ordine, tra questi l’assistenza e l’impegno sociale. Sono stati donati infatti alla parrocchia, indumenti e prodotti alimentari da devolvere alle famiglie bisognose del paese. Inoltre ha comunicato l’organizzazione di un raduno annuale dell’Ordine che si svolgerà a maggio di ogni anno a Mongiana, al fine di sottolineare l’importanza che ha questo comune montano per la rinascita storico/culturale della nostra regione e non solo. 

Informazione pubblicitaria

 

Successivamente è stata conferita la Medaglia di Bronzo e la Benemerenza a Francesco Aloi, vicebrigadiere dei Carabinieri Forestali di Vibo Valentia, Comandante della Stazione Carabinieri Forestale di Serra San Bruno. Infine è stata ufficializzata la nomina a “Cavaliere di Merito” del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio a Bruno Iorfida, attuale sindaco di Mongiana, per l’impegno sociale e culturale profuso, con la consegna del mantello e delle insegne. «Un riconoscimento del quale mi sento onorato, frutto e risultato di grande dedizione al mio lavoro e all’impegno sociale e culturale che da anni sto portando avanti per questa comunità e la sua storia. Ringrazio tutti per essere stati partecipi di questo giorno, per me importante ed emozionante. Sono sicuro che questo riconoscimento mi darà la giusta carica per andare avanti e continuare a lavorare nello spirito Cristiano», ha affermato Iorfida. Alla celebrazione numerosi fedeli del piccolo centro montano vibonese, mentre per i cavalieri costantiniani erano presenti Lino Guerrisi, Rocco Gatto, Carlo Parisio, Roberto Bendini, Giuseppe Sansalone e Mimmo Greco.