Bivona, gli antichi mestieri rivivono tra le mura del castello

L’iniziativa promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Vibo. Si parte con la mostra mercato sull’arte dell’uncinetto
L’iniziativa promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Vibo. Si parte con la mostra mercato sull’arte dell’uncinetto
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I lavori all’uncinetto riportano alla mente, nell’immaginario collettivo, andando indietro con la memoria,  l’antica arte delle nonne che, con un semplice ferretto dalla punta ricurva, realizzavano piccoli ma veri capolavori. Le nonne di oggi non tramandano più alle nipoti, come avveniva un tempo, il loro sapiente lavoro e la tecnica per realizzare decorazioni, coperte, centrini, merletti. Ma c’è ancora chi, nel ritmo frenetico della vita odierna, sa riscoprire i gesti lenti e precisi dai quali nascono, con la necessaria dose di fantasia, oggetti  dai dettagli curati che vanno dalle bomboniere ai cappelli, dalle scarpette per neonato ai segnaposti da tavola e tanto altro ancora.

Un’arte che sembra appartenere ad un passato che non c’è più, una delle tante attività domestiche e artigianali che sono svanite con il passare del tempo. A dimostrare, al contrario, che l’antica arte dell’uncinetto, recentemente riscoperta anche a livello terapeutico, è ancora viva e presente, sarà una ragazza di Bivona, Katia Lo Giacco, che presenterà le sue creazioni nella suggestiva cornice del Castello. L’evento, sotto forma di mostra-mercato, sponsorizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Vibo Valentia, è in programma per mercoledì  2 settembre alle ore 17.30.

Informazione pubblicitaria