Convenzione fra il Cantiere musicale di Mileto e il Conservatorio di Vibo

L’accordo sottoscritto dal Consiglio d’amministrazione del Torrefranca rafforza la partnership già stipulata tra i due istituti
L’accordo sottoscritto dal Consiglio d’amministrazione del Torrefranca rafforza la partnership già stipulata tra i due istituti
Informazione pubblicitaria
Il Conservatorio "Torrefranca" di Vibo
Informazione pubblicitaria

Bella novità nel campo della musica vibonese. Nelle scorse ore, infatti, il Cantiere musicale internazionale di Mileto ha siglato una nuova importante convenzione con il Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia. Un patto tra due riconosciute eccellenze del settore di cui, sicuramente, gioveranno i tanti giovani che in Calabria, e non solo, coltivano la passione e l’arte per il canto, la musica e la strumentistica in genere. L’accordo, sottoscritto dal Consiglio d’amministrazione del “Torrefranca”, rafforza la partnership già stipulata tra i due istituti. Esso, nello specifico, prevede il riconoscimento dei corsi base e dei corsi propedeutici tenuti nella scuola di alta formazione miletese. Punto di forza di questa collaborazione saranno proprio i corsi propedeutici triennali, che in base al Decreto ministeriale 382 dell’11 maggio 2018 sono finalizzati alla preparazione dei corsi di studio accademici di primo livello (quello universitario). I docenti del Cantiere musicale verranno pertanto coadiuvati dai professori del Conservatorio, i quali si recheranno a Mileto, nella sede di Palazzo San Giuseppe, per collaborare alla formazione degli allievi durante tutto l’arco dell’anno accademico.  [Continua]

Informazione pubblicitaria

Soddisfazione, al riguardo, esprime oggi il direttore del prestigioso Conservatorio vibonese Vittorio Naso, particolarmente legato alla cittadina normanna e molto contento per la convenzione “suggellata con una realtà di settore di sicuro e consolidato valore didattico ed artistico”. Estremamente contento dell’accordo, anche il direttore artistico e fondatore del Cmi Roberto Giordano. “È un riconoscimento molto importante – sottolinea il noto pianista – che ci rende orgogliosi del lavoro svolto in quasi dieci anni di attività. I nostri allievi verranno in questo modo accompagnati in un nuovo percorso accademico, riconosciuto dall’Afam (Alta formazione artistica, musicale e coreutica), e avranno dunque l’occasione di intraprendere gli studi del conservatorio già qui a Mileto”.