Pronto il Rework di “Iris” dei Goo Goo Dolls del deejay vibonese Francesco Silvaggio

Il brano è frutto di un ambizioso progetto musicale che vede al suo centro artisti provenienti esclusivamente dal territorio vibonese
Il brano è frutto di un ambizioso progetto musicale che vede al suo centro artisti provenienti esclusivamente dal territorio vibonese
Informazione pubblicitaria

Musica, passione, valorizzazione dei talenti locali: sono questi i tre principali ingredienti che, uniti insieme, hanno portato Francesco Silvaggio,  affermato dee-jay producer originario di Filogaso, dietro le consolle di tutta Europa. Ed ora, dal “cilindro” del suo sound, è arrivato l’ultimo successo del giovane vibonese: da venerdì 30 novembre su tutti i principali digital music store è disponibile il rework ufficiale del brano Iris dei Goo Goo Dolls.
Ideato  e reinterpretato in chiave “chill-out” da Silvaggio (aka Frank Savage) –  che ormai da anni fa ballare l’Europa da dietro le consolle di città come Praga, Cracovia, Bupadest e Lisbona – il brano è frutto di un ambizioso progetto musicale che vede al suo centro numerosi artisti, tutti provenienti esclusivamente dal territorio vibonese. Infatti,  a questa nuova avventura musicale intrapresa da Silvaggio, hanno preso parte anche Francesca Mannella (aka Manni), originaria di Spadola, cantante dalla bellissima voce che, sapientemente e magistralmente, ha  reinterpretato  John Rzeznik, il sassofonista Luigi Rizzo di Serra San Bruno ed il duo Mo.Ca, composto da Franco Modesti e Pasquale Cardona originari di Vibo Valentia e Pizzo Calabro, i quali hanno contribuito a missaggio e mastering  del brano e alla realizzazione di due remix dello stesso che verranno pubblicati nei mesi a seguire.

Menzione a  parte merita l’etichetta discografica Southbeat Music, importante distributore digitale fondato da Manuel Costa, produttore internazionale, pure lui originario del vibonese.

Ma Frank Savage, dopo questo altro successo, è già proiettato verso nuovi orizzonti con l’obiettivo di dare spazio, priorità ed opportunità agli artisti vibonesi, grazie alla commistione tra le  loro conoscenze, competenze, professionalità e soprattutto, alla grandissima passione comune per la musica, intesa come linguaggio universale. Non a caso Silvaggio ha già messo in cantiere nuovi progetti al ritmo dei quali si proporrà di raggiungere nuovi ed ancora più ambiziosi traguardi europei, sempre targati “VV”.