Al via a Vibo i nuovi corsi della Scuola diocesana di dottrina sociale della Chiesa

 

L’iniziativa, che sarà ospitata dall’Istituto di scienze religiose “San Giuseppe Moscati”, è stata presentata in conferenza stampa a Mileto. Tema: “La ‘ndrangheta è l’antivangelo”

 

L’iniziativa, che sarà ospitata dall’Istituto di scienze religiose “San Giuseppe Moscati”, è stata presentata in conferenza stampa a Mileto. Tema: “La ‘ndrangheta è l’antivangelo”

Informazione pubblicitaria
L'Istituto di scienze religiose di Vibo
Informazione pubblicitaria

Presentata nel corso di una conferenza stampa indetta a Palazzo San Paolo, all’interno del nuovi locali della Curia vescovile di Mileto, la Scuola diocesana di dottrina sociale della Chiesa. 

Informazione pubblicitaria

All’incontro, oltre al vescovo Luigi Renzo, erano presenti il direttore dell’Ufficio per le comunicazioni sociali monsignor Gaetano Currà, il coordinatore dell’Ente Michele Furci e don Pasquale Rosano, direttore dell’Istituto di scienze religiose “San Giuseppe Moscati” di Vibo Valentia, all’interno del quale la Scuola nel concreto opererà. 

Il tema di quest’anno sarà: “La ‘ndrangheta è l’antivangelo”, chiaro riferimento al recente lavoro della Conferenza episcopale calabra curato da Filippo Curatola, Enzo Gabrieli e Giovanni Scarpino, con la presentazione del presidente, monsignor Vincenzo Bertolone. Una sorta di antologia, compendio di circa un secolo di documenti stilati sull’argomento dalla Cec, dal 1916 ai nostri giorni. Le attività della Scuola diocesana di dottrina sociale, così come comunicato dal vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea monsignor Renzo nel corso dell’incontro, prenderanno il via martedì 5 dicembre prossimo alle 17.30, con la “Lectio magistralis” del presule di Locri–Gerace, monsignor Francesco Oliva

La Scuola opererà non solo con le lezioni tematiche mensili che seguiranno nel corso dell’anno, ma anche con incontri-testimonianze, via via proposte da chi ha operato o continua a lavorare sul campo per cercare di estirpare questa orribile piaga. Nel corso della conferenza, monsignor Renzo ha tra l’altro annunciato che sabato 9 dicembre, a partire dalle 19, nella maestosa basilica-cattedrale di Mileto sarà proposto ai fedeli l’oratorio sacro “Francesco servo di Dio – L’aquila che raggiunse il sole”, scritto anni fa dal maestro Vincenzo Laganà in onore del venerabile padre tropeano, don Francesco Mottola. 

L’iniziativa musicale farà seguito al successo registratosi circa un mese fa, quando nella chiesa madre della diocesi è stata presentata l’opera “Natuzza. Canto alla bellezza”, scritta proprio dal vescovo miletese, su musiche di Vincenzo Palermo e da un’idea di Bruno Di Girolamo, in onore della mistica con le stigmate Natuzza Evolo, morta in odore di santità a Paravati il primo novembre del 2009.