La storia di Tropea sui pannelli multilingue per i visitatori

Un progetto nato dalla collaborazione tra l’Istituto superiore e l’amministrazione comunale
Un progetto nato dalla collaborazione tra l’Istituto superiore e l’amministrazione comunale
Informazione pubblicitaria

La storia degli scorci più significativi di Tropea a disposizione di tutti i visitatori. È il senso dell’iniziativa che ha portato all’inaugurazione, nel cuore del centro storico, di un pannello turistico informativo multilingua munito di Qrcode, frutto, insieme ad altri tre, della collaborazione tra l’Istituto d’istruzione superiore di Tropea e dell’amministrazione comunale della città tirrenica. Un percorso tematico preciso che parte da Largo Villetta del cannone con la storia della Porta Vaticana, del Castello e della festa de “I Tri da Cruci”, per poi proseguire in Piazza Ercole con il mito del fondatore della città, dell’Antico Sedile e del Monumento a Pasquale Galluppi. Segue verso Largo Duomo con la storia della Porta di Mare, della Cattedrale e del culto della Madonna di Romania, termina in Largo Di Netta con la Chiesa del Gesù, Palazzo Sant’Anna e la Cappella dei Nobili. (Prosegue dopo la pubblicità)

Il tutor del progetto, lo storico e archeologo Dario Godano, nel ringraziare le autorità e gli studenti del Liceo “Galluppi” che hanno elaborato i pannelli durante l’alternanza scuola-lavoro, ha voluto sottolineare la preziosa potenzialità delle energie giovanili che solo grazie all’intesa proficua fra amministrazioni locali, scuole, mondo delle associazioni e professionisti del settore, possono contribuire al meglio per l’arricchimento della comunità.

Il dirigente Nicolantonio Cutuli ha puntato l’attenzione sul progetto «pensato, voluto e sostenuto dalla scuola. Esso – ha proseguito – rientra nell’ambito delle azioni del Piano triennale delle arti che il Ministero della Pubblica istruzione ha voluto in collaborazione col Ministero dei Beni culturali, è un progetto che ha durata triennale, questa è la realizzazione della prima annualità, che purtroppo è stata sospesa a causa della pandemia ma che comunque ci stiamo adoperando per la seconda annualità per poter arricchire il centro storico di Tropea. Ringrazio Dario Godano per il contribuito e l’esperienza magistrale che in qualità di tutor ha supportato e guidato il gruppo di lavoro insieme ai docenti. (Prosegue dopo la pubblicità)

Il sindaco Giovanni Macrì ha voluto ringraziare Cutuli e Godano, sottolineando come con la scuola esista «una collaborazione attiva e una condivisione di intenti per quanto riguarda determinati tipi di interventi che riguardano la nostra comunità. Vi è la necessità di rendere fruibile attraverso questi pannelli i beni culturali di cui la città è piena ai viaggiatori distratti poiché il viaggiatore attento ha già un’idea di quello che rappresenta Tropea in ambito artistico e architettonico. Attraverso questi primi quattro pannelli, che spero possano moltiplicarsi negli anni, puntiamo a rendere più fruibile una conoscenza accurata de centro storico di Tropea».