martedì,Giugno 15 2021

Il premio Nazionale Astrea alla memoria di Filippo Ceravolo

Collegato in remoto, per via dell'emergenza sanitaria in corso, anche il papà del 19enne di Soriano ucciso per errore a colpi d’arma da fuoco, il 25 ottobre 2012

Il premio Nazionale Astrea alla memoria di Filippo Ceravolo

Si è svolta ieri, in modalità remoto, per via dell’emergenza sanitaria in corso, l’edizione 2020 del Premio Astrea. Tra i riconoscimenti uno è andato alla memoria di Filippo Ceravolo, il 19 enne di Soriano Calabro, ucciso per errore il 25 ottobre 2012 . Il papà Martino, collegato dalla sua casa con i conduttori della manifestazione, ha invocato ancora volta la giusta punizione per coloro che hanno spezzato la vita del proprio figlio. «Vogliamo giustizia. Giustizia per nostro figlio, che a distanza di otto anni non l’ha ancora ottenuta». Premiata anche Maria Antonietta Rositani, bruciata viva dal suo ex marito a Reggio Calabria, che ha lanciato un appello: «A tutte le donne che subiscono violenza, voglio dire di non permettere mai a nessuno uomo di fare quello che è successo a me. Mai, non consentitelo mai perché la vita è bella e meritate di viverla. Dico che si rinasce, eccome se si rinasce. Io quel giorno ho detto al mio ex marito, mentre mi buttava la benzina, che non sarei morta e che sarei tornata dai miei figli. Ed eccomi qua, non sono morta e sono tornata a casa dai miei figli. Torno a fare la mamma e se ci sono riuscita io possono farlo tutte le donne che si stanno trovando in quest’incubo. Insieme riusciremo a sconfiggere questi esseri ignobili». Gli altri premiati della manifestazione organizzata da Piera Dastoli e Massimo Mercuri sono stati: il giornalista Pino Aprile, lo scrittore Massimo Benenato , l’archeologo Davide Mastroianni, il cantautore e conduttore televisivo Memo Remigi, l’attore Peppino Mazzotta. Per lo sport il premio Astrea è stato assegnato al campione di ciclismo Claudio Chiappucci, alias El Diablo e all’università telematica Pegaso.

Articoli correlati

top