Appuntamenti con libri e autori, al via il ciclo del Sistema bibliotecario vibonese

Incontri online e in diretta Facebook a partire da oggi con la presentazione del volume “Gli italiani in quarantena. Quaderni da un carcere collettivo”
Incontri online e in diretta Facebook a partire da oggi con la presentazione del volume “Gli italiani in quarantena. Quaderni da un carcere collettivo”
Informazione pubblicitaria

In attesa della nuova edizione del Festival Leggere&Scrivere – che si auspica possa essere realizzata in primavera – il Sistema bibliotecario vibonese organizza e propone una serie di appuntamenti per gli amanti dei libri, della lettura e delle idee con i protagonisti della cultura nazionale e regionale. Gli incontri si svolgeranno necessariamente a distanza, in forma di diretta Facebook sulla pagina del Sbv (www.facebook.com/MediatecaSBV), avranno inizio alle ore 19 dei giorni indicati nel programma e potranno essere seguiti da Pc, Tablet, Smartphone. La durata di ogni colloquio non supererà i 50 minuti.

«Il progetto culturale che fa da filo rosso a questa rassegna – ha affermato Gilberto Floriani, promotore dell’iniziativa – è la volontà di essere vivi e di esercitare la nostra cittadinanza attiva leggendo, informandoci e discutendo anche in questi mesi, malgrado il Covid e i lockdown».

Ad inaugurare la rassegna giovedì 7 gennaio alle ore 19 la presentazione del volume “Gli italiani in quarantena. Quaderni da un carcere collettivo” (Morlacchi editore, 2020) di Olimpia Anfuso, Ercole Giap Parini, Ambrogio Santambrogio. «È un libro estremamente interessante – dichiara Floriani, che ne discuterà con gli autori durante la diretta – che con taglio sociologico racconta quello che è accaduto nella nostra società per effetto della pandemia da Covid-19, cosa ha comportato la fine delle routine alle quali eravamo abituati e le pratiche e le aspettative che l’esperienza del lockdown hanno fatto maturare. È importante capire come lo stato di eccezione sociale che abbiamo vissuto abbia inciso sul senso comune che guida la nostra vita e come saremo individualmente e come società dopo che tutto, speriamo presto, sarà finito».

Il programma completo

Giovedì 7 gennaio ore 19
Gli italiani in quarantena. Quaderni da un carcere collettivo (Morlacchi editore, 2020)
di Olimpia Anfuso, Ercole Giap Parini, Ambrogio Santambrogio
Ne discute con gli autori Gilberto Floriani

Giovedì 14 gennaio, ore 19
Elogio della Bassitalia, con qualche invettiva contro il razzismo del Nord (Rubbettino Editore, 2020)
di Mimmo Nunnari
Ne discutono con l’autore Gilberto Floriani e Antonio Scuticchio

Lunedì 18 gennaio, ore 19
Nostalgia. Un sentimento del presente (Marietti editore, 2020) di Vito Teti
Ne discutono con l’autore Gilberto Floriani e Moira Lo Bianco

Venerdì 22 gennaio, ore 19
In collaborazione con il Club Rotary Hipponion-Valentia
Note a piè di pagina. diario di un bibliotecario impegnato (Ferrari editore, 2020)
di Gilberto Floriani
Ne discutono con l’autore Nella Morano e Michelangelo Miceli

Lunedì 28 gennaio, ore 19
Detective dell’arte
di Roberto Riccardi (Generale dei Carabinieri comandante del Nucleo di tutela del patrimonio Artistico)
Dialoga con l’autore l’archeologo Carl Jocobesen

Lunedì 1 febbraio, ore 19
Dante nostro contemporaneo
Conversazione di Filippo La Porta, introduce Eleonora Cannatelli

Giovedì 4 febbraio, ore 19,00
Francavilla Marittima. Un patrimonio ricontestualizzato (ADHOC ed., 2019)
A cura di Gloria Mittica
Ne discute con la curatrice Maria d’Andrea

In date da stabilirsi saranno inoltre presentati: Medioevo nelle valli. Insediamento, società, economia nei comprensori di valle tra Alpi e Appennino (VIII-XIV SEC.) di Chiara Raimondo, che sarà presentato da Maria D’Andrea, e un incontro con Gino Strada con la partecipazione di Antonio Belcastro sul ruolo di Emergency in Calabria prima e dopo la pandemia.