giovedì,Agosto 5 2021

Al via le riprese dei videoclip dedicati a Natuzza Evolo e Concetta Pontorieri

Il progetto, ideato dalla regista Pedatella, si propone di rendere omaggio anche all'altra illustre donna calabrese Amalia Bruni

Al via le riprese dei videoclip dedicati a Natuzza Evolo e Concetta Pontorieri
Concetta Pontorieri

Prende forma il progetto “Compagnia delle donne”, rassegna in formato audiovisivo dedicata ad alcune delle figure femminili più rappresentative della Calabria, ideato dall’autrice-regista Angelica Artemisia Pedatella. L’iniziativa punta a rendere omaggio a tre grandi donne calabresi, degne espressioni dei mondi dello spirito, dell’arte e della scienza. Nello specifico, alla Serva di Dio di Paravati Natuzza Evolo, a Concetta Pontorieri, la prima donna laureata in Calabria, nata a Rombiolo e morta nel 2004 in Versilia all’età di 107 anni, e ad Amalia Bruni, la ricercatrice di fama internazionale che a Lamezia Terme ha scoperto il gene dell’Alzheimer dando una speranza alle persone alle prese con questa subdola malattia. [Continua dopo la pubblicità]

Amalia Bruni

Il progetto audiovisivo, proposto dalla Compagnia teatrale BA17, si avvale della collaborazione dell’associazione lametina “I Vacantusi”, del team operativo di “MmP” e dell’organizzazione di Teta Cosentino. Le riprese stanno in questi giorni procedendo nel Vibonese, nei luoghi in cui ha vissuto in odore di santità Mamma Natuzza, l’umile mistica con le stigmate calabrese morta nel giorno di Ognissanti del 2009. Nella “sua” Paravati, ma anche a Mileto, sede della diocesi in cui la Serva di Dio ha espresso e coltivato la propria fede fino all’eroismo. La realizzazione dei videoclip rappresenta una vera e propria sfida in epoca di pandemia e nel mese dedicato alle donne.

Natuzza Evolo

«Non si può mai rinunciare alla bellezza, ai valori, alla cultura che ci assicura di tenere saldi i principi del nostro vivere sociale. Noi ci dobbiamo essere – spiega, al riguardo, l’autrice-regista Pedatella – non possiamo arrenderci, nella convinzione che la cultura è una lezione di coraggio. In questo contesto, l’operazione “Compagnia delle donne” si propone di riabilitare i grandi valori sociali e umani della Calabria. Rendendo omaggio a tre grandi donne di questa terra, che con la loro vita hanno saputo illuminare il mondo intero».

Articoli correlati

top