Carattere

Se n’è parlato sabato al porto di Vibo Marina nel corso di un seminario in cui sono stati affrontati i principali temi d’interesse di un settore in crisi e le sue prospettive di ripresa. Anche al femminile.

Economia e Lavoro

Si è parlato di rilancio della pesca anche attraverso un corretto utilizzo dei fondi europei, nel corso del seminario organizzato dal consorzio mediterraneo della lega pesca e tenutosi sabato a Vibo Marina. Occasione utile per gli addetti ai lavori anche per denunciare le condizioni estremamente difficili in cui il settore è sottoposto anche a causa dei vincoli posti dall’Unione Europea.

Un comparto in crisi, è stato detto, dal quale le piccole realtà stanno progressivamente scomparendo perché impossibilitati a tenere il passo delle stingenti normative che regolamentano il settore a livello europeo. La proposta emersa dai lavori, avanzata dal presidente del Consorzio mediterraneo, Paolo Pelusi, è andata in direzione dell’istituzione di un tavolo tecnico permanente tra operatori, ricercatori e istituzioni.
Tra i temi affrontati nel corso del lavori, il ruolo delle donne nelle imprese legate al mondo della pesca.

Guarda il servizio del Tg di LaC News24:

Seguici su Facebook